Prestiti banca Unicredit: finanziamenti online anche senza busta paga

In funzione dei tassi disponibili, gli istituti di credito aumentano o diminuiscono l’offerta della sezione dedicata al prestito, e Unicredit Banca non fa alcuna eccezione. Anzi, questo grande Gruppo ha mostrato una grande attenzione alle tendenze ma anche alle esigenze palesate dagli utenti, come dimostra l’ultimo nato ovvero il prestito Unicredit Easy CreditExpress.

L’offerta sui “prestiti” di Banca Unicredit: ampia scelta con CreditExpress

Unicredit ha una linea di credito ricca di soluzioni rappresentata in principal modo dai prodotti Creditexpress (vedi anche Carta revolving Unicredit). Questi vanno dai finanziamenti dedicati ai giovani (con la linea Creditexpress giovani under 30 anni) fino ai prestiti richiedibili per finanziare le opere di ristrutturazione ed efficienza energetica (Creditexpress Risparmio Energetico). In più se si sta cercando un prestito più che veloce, praticamente immediato, è disponibile anche la già citata versione Easy, il finanziamento che può essere richiesto comodamente da app mobile. Il prestito suddetto non sostituisce il Mini CreditExpress che rimane come alternativa di piccolo prestito con importo compreso tra 1000 e 3000 euro.

Questi due prodotti, genericamente classificabili entrambi all’interno dei piccoli prestiti infatti presentano una differenza sostanziale visto che la versione Easy è riservata solo ai già correntisti Unicredit o a coloro che sono titolari di una Genius Card (per cui prevede delle condizioni dedicate), mentre la versione Mini può essere richiesta da chiunque venga giudicato idoneo dalla banca anche se non correntista. Quest’ultima tipologia di finanziamento può essere concessa anche senza busta paga, purché si presenti un garante oppure altra dimostrazione di reddito.

Chi può ottenere i prestiti CreditExpress di Unicredit?

Per la precisione l’intera gamma, ad eccezione come detto della versione Easy, può essere richiesta anche da chi non è correntista Unicredit. Ovviamente per i correntisti le condizioni sono più buone, in primis con l’eliminazione del costo di incasso rid. Tuttavia è possibile rimborsare le rate anche tramite la Genius Card.

La versione CreditExpress Easy è il prestito Unicredit più particolare in quanto funziona con il sistema della pre-approvazione. In questo modo quando si avrà bisogno di ottenere immediatamente l’accredito di una somma compresa tra i 1000 e i 5000 euro basterà fare la richiesta tramite app mobile e si riceberà subito l’accredito. Il tasso di interesse è fisso e pari al 6,9% indipendentemente dalla durata di rimborso che va dai 6 mesi fino ai 4 anni (altra particolarità considerata che per i piccoli prestiti spesso la durata massima di rimborso si fermerà a 36 rate).

In generale per ottenere il prestito Unicredit scelto si dovrà:

  • usare il calcola rata online se si vuole essere orientati verso il tipo di Creditexpress che interessa o fa al proprio caso;
  • fissare un appuntamento in una filiale per ottenere un preventivo;
  • portare con sé la documentazione reddituale (ultime buste paga, Unico, ecc);
  • se non si ha un conto corrente Unicredit decidere di aprirlo, oppure fare una Genius card, o portare l’Iban del conto sul quale si effettueranno i rimborsi e si otterrà l’accredito della somma ottenuta.

La maggioranza dei prestiti Unicredit sono di tipo personale, quindi anche in caso di acquisto auto non si dovrà presentare una documentazione che dimostri l’acquisto. Fa eccezione quello di ristrutturazione o il consolidamento debiti (vedi Consolidamento debiti Unicredit).

La cessione del quinto per dipendenti pubblici e privati o pensionati Inps

A completare un’offerta ben strutturata troviamo anche la cessione del quinto, che viene proposta con tre prodotti:

  • la cessione del quinto per dipendenti pubblici con importo massimo ottenibile di 72 mila euro;
  • la cessione del quinto per dipendenti privati con importo massimo fino a 47 mila euro;
  • la cessione del quinto Inps per i pensionati con importo massimo pari a 69 mila euro.

Preventivo e pratica devono passare tramite la consulenza gratuita dei My Agents, specializzati proprio per questi prodotti.

Il prestito senza busta paga e senza garanzie personali

Una delle soluzioni più particolari è però rappresentata dal credito su pegno, data specialmente la rarità con cui si può accedere, tramite banca, a questa forma di risposta per far fronte a bisogni di improvvisa liquidità, rientrando, tra l’altro, fra i prestiti senza busta paga. Rappresenta una soluzione dedicata a chi ha un bene valutabile oggettivamente, anche se protestato o se privo di qualsiasi garanzia reddituale. Il prestito su pegno Unicredit prevede anche l’opzione di rinnovo.

Prestito Unicredit credito su pegno: poche limitazioni e la certezza della valutazione del valore commerciale

Per accedere a questa forma di prestito basta avere degli oggetti ‘preziosi’ per poter ottenere il corrispettivo del loro valore, da restituire con gli interessi alla scadenza del contratto. Quindi per ottenere le somme in funzione delle perizie effettuate dai relativi laboratori basta consegnare gli oggetti, firmare il contratto, senza nessun tipo di indagine od avvio di pratiche amministrative.

Nel caso in cui alla scadenza il finanziato non dovesse provvedere alla restituzione delle somme ottenute, comprensive degli interessi e diritti di custodia, la banca potrà provvedere alla vendita degli oggetti tramite asta, ma il finanziato sarà liberato da qualsiasi altro tipo di impegno economico.

Condizioni del prestito Unicredit del credito su pegno

Chiunque abbia titolarità di un bene di valore può accedere a questa forma di finanziamento, semplicemente recandosi presso le agenzie unicredit che offrono questo tipo di servizio. Il tasso di interesse Tan è fisso e cambia in funzione della durata del contratto e delle somme richieste, (pari a 11,75% per una durata da tre mesi e 2400 euro di prestito che sale fino a quasi il 17% per tutti gli altri costi collegati quali diritti di custodia ed assicurazioni). Le durate del contratto sono: 3 mesi, 6 mesi o al massimo 12 mesi.

Opinioni e conclusioni sul credito su pegno di Unicredit

Si tratta di una soluzione che rappresenta in alcuni casi la sola via percorribile, come nel caso in cui non si hanno redditi dimostrabili o si affrontano le difficoltà da protestato o cattivo pagatore (vedi Prestito per protestati). Il tasso di interesse è alto, anche se non tra i più elevati rispetto a prodotti analoghi.

Questo aspetto è in parte compensato dalla sicurezza di una valutazione indipendente (legato al valore commerciale corrente), senza l’applicazione di percentuali di decurtazione spesso attuate da altri istituti (come i banchi di pegno).


Inserito nella categoria: Banche, Top