Prestiti Intesa Sanpaolo: una soluzione per tutte le necessità

Intesa Sanpaolo (tramite la Intesa Sanpaolo Personal Finance) è stata una delle prime banche ad aver scelto la strada dell’elevata specializzazione sul piano dell’offerta dei prestiti.

Le varie tipologie di prestito sono quasi totalmente raggruppate nella gamma del prestito PerTe in cui è possibile trovare tra gli altri PerTe Giovani, Exclusive, In Tasca, Pensionati Inps e Dipendenti pubblici Mef, Prestito Diretto, Moto, Viaggi, ecc.

A questi si aggiunge il finanziamento denominato Monorata e StudioSì (che ha sostituito l’Intesa Bridge), dedicato in modo diretto agli studenti universitari, che sfrutta la flessibilità del conto corrente di appoggio, con la libertà di poter prelevare via via le somme necessarie.

logo di Intesa sanpaolo

Intesa Sanpaolo è inoltre tra le poche banche che attuano ancora operazioni di prestito Titoli (che non vanno confuse con le operazioni di apertura di credito effettuate con i titoli dati in garanzia) per ottenere liquidità senza disinvestire. Il prestito titoli è un vero e proprio finanziamento che può avere, con Intesa, anche durata di solo 1 giorno, ed ovviamente stipula con contratti singoli.

Prestito online o in filiale?

Nello sforzo di modernizzazione che ha caratterizzato il rifacimento dell’offerta in vari settori, compreso quello dei finanziamenti, è evidente anche il passaggio a una maggiore apertura per la richiesta di prestiti online.

Come infatti evidenziato dallo stesso sito ufficiale Intesa Sanpaolo (al 07/04/2021), i clienti di vecchia data possono richiedere il proprio finanziamento direttamente via web, mentre per i nuovi clienti è necessario prima aprire un conto corrente con la banca stessa.

Ma ciò non significa che bisogna essere per forza correntisti o già clienti: chi non rientra in queste due situazioni può richiedere direttamente il prestito solo che deve farlo recandosi in una filiale Intesa. Per ogni tipo di prestito è comunque specificato il canale adatto da utilizzare. È utile tenere d’occhio il sito anche per vedere se c’è una qualche promozione attiva, dato che abbastanza spesso compaiono, anche se per periodi di tempo limitati.

Come fare una simulazione?

Se si desidera usare il servizio calcola rata lo si può fare anche senza essere clienti e entrare nell’area personale dell’internet banking, semplicemente compilando i campi dell’apposito tool:

Attenzione: in questo modo non si arriva alla formulazione di un preventivo ma a una semplice simulazione con carattere indicativo. Inoltre il calcolatore potrebbe essere non disponibile o limitato solo alla valutazione di alcune tipologie di prestito. Per avere informazioni chiare e complete ci si dovrà rivolgere a una filiale.

Il prestito PerTe Intesa Sanpaolo: la massima flessibilità per ogni esigenza

Tra i prestiti personali della banca torinese, il Prestito PerTe Facile è quello che offre maggiore libertà sia sul piano della scelta (tra le opzioni accessorie, la durata del piano di ammortamento, il tipo di tasso e l’importo richiedibile, oltre che i soggetti richiedenti) che dal punto di vista dell’utilizzo. Inoltre è un finanziamento dedicato anche a chi è senza busta paga di lavoro dipendente a tempo indeterminato, perché con contratto di lavoro a termine oppure atipico.

Le somme che possono essere richieste vanno da un minimo di 2 mila euro ad un massimo di 75 mila euro. Sotto i 50 mila euro si può scegliere solo il tasso fisso, al di sopra di questa soglia sia il fisso che il variabile.

I soggetti richiedenti, che devono avere un reddito dimostrabile, possono andare dai 18 anni agli 80 anni. La durata del piano di ammortamento oscilla dai 24 mesi fino alle 120 rate. Come accennato attraverso la firma digitale per i correntisti Intesa, può essere richiesto anche online, con possibilità di simulazione o calcolo rata direttamente all’interno dell’internet banking e conseguente eventuale richiesta del finanziamento (max 20000 euro).

Se la somma da richiedere andrà destinata a lavori di riqualificazione energetica (utilizzandolo ad esempio come finanziamento per il fotovoltaico), allora si potrà accedere all’opzione Green che ha condizioni e caratteristiche dedicate (soggette spesso a promozioni, quindi da valutare con un consulente).

Fonte: Sito ufficiale Intesa Sanpaolo – Data: 07/04/2021

Il PerTe prestito in tasca: la comodità di una riserva di liquidità immediata solo all’occorrenza

Si tratta di una vera e propria linea di credito, che può essere concessa, ai soli correntisti Intesa, in misura che varia dai 200 ai 2.500 euro. Gli interessi, vengono pagati solo sulle somme effettivamente utilizzate. Il rimborso delle somme usate può essere effettuato a partire dai 12 mesi, e poi a salire in 18, 24, 36 o 48.

Anche l’attivazione di PerTe prestito in tasca può avvenire non solo in filiale, ma anche attraverso i vari strumenti di internet o phone banking. Nel particolare è riservato a coloro che hanno almeno 6 mesi di anzianità di conto aperto presso il gruppo Intesa.

Fonte: Sito ufficiale Intesa Sanpaolo – Data: 07/04/2021

PerTe Exclusive

Parliamo di una tipologia di prestito personale molto particolare soprattutto per quanto riguarda gli importi richiedibili. Banca Intesa Sanpaolo propone infatti con questo finanziamento un tetto massimo che arriva fino a 300 mila euro e una durata di rimborso che può arrivare a toccare i 15 anni (180 rate). Quindi non è un prestito alla portata di tutti, ma dedicato a clienti con una situazione reddituale e patrimoniale adeguata.

(Fonte: sito ufficiale Banca Intesa Sanpaolo – Data: 7 aprile 2021)

Giovani, acquisti online, cessioni del quinto e consolidamento debiti

Oltre agli esempi suddetti la gamma di possibili alternative offerte da Banca Intesa per sopperire ai bisogni di liquidità copre quasi ogni possibile situazione. Vediamo alcuni esempi (Fonte: sito ufficiale Banca Intesa Sanpaolo – Data: 7 aprile 2021):

Monorata

Questo prestito è pensato per chi vuole consolidare i vari finanziamenti in essere. La somma massima ottenibile è di 75 mila euro e il rimborso arriva fino a 120 rate.

XTe Pensionati Inps e XTe dipendenti pubblici

Rappresentano entrambi classiche cessioni del quinto, con durata tra 24 e 120 rate. Nel caso della cessione del quinto della pensione l’età massima è di 82 anni (al termine del piano d’ammortamento) mentre l’importo massimo è pari a 75 mila euro (per la cessione dedicata ai dipendenti pubblici l’importo massimo concedibile è di 80 mila euro).

Giovani

Il prestito giovani è stato pensato per chi ha meno di 35 anni, con un importo massimo ottenibile di 30 mila euro (minimo di 2 mila euro). La durata del rimborso va da 24 a 120 mensilità.

Altri esempi

Da segnalare infine alcuni finanziamenti dedicati a categorie di potenziali clienti che manifestano esigenze più specifiche. Tra questi si segnala il Prestito Diretto per acquisti di prodotti Apple e di partner selezionati a condizioni esclusive, Viaggia con Me e MotoCon Me per rateizzare l’assicurazione.

Da menzionare anche XMe Spensierata che rappresenta una linea di credito di importo massimo pari a 2500 attraverso cui rateizzare acquisti o spese anche già sostenute il tutto semplicemente ‘via app’.

Fonte: Sito ufficiale Intesa Sanpaolo – data: 07/04/2021

Assistenza e accessibilità

Per assistenza e informazioni si può chiamare il numero verde Intesa Sanpaolo 800303303 (in alternativa dall’estero si deve chiamare +390118019200) oppure inviare una mail od ancora compilare il form di ricontatto.

Se si decide di andare in filiale si deve prima fissare un appuntamento, possibilità disponibile direttamente online. Nel particolare è necessario:

  • compilare lo spazio del cap o indirizzo
  • scegliere l’indirizzo più comodo da raggiungere;
  • indicare orario e giorno disponibili tra quelli proposti.