Tutto quello che c’è da sapere per una scelta consapevole del miglior prestito veloce

La famiglia dei prestiti si è considerevolmente ampliata nell’arco dell’ultimo decennio, seguendo le indicazioni dettate dall’evoluzione delle esigenze dei consumatori. In una società sempre più dinamica e in rapido cambiamento, non potevano quindi mancare i “prestiti veloci”, ovvero quelle forme di finanziamento che sono ottenibili in tempi estremamente rapidi. Questa evoluzione si è ulteriormente arricchita con i canali di accesso al credito: prima tradizionale, poi online ed infine con app.

Aspetti essenziali del finanziamento rapido

L’elemento essenziale che caratterizza il prestito veloce non è riconducibile a una tipologia univoca nella forma (comprendendo sia i prestiti su pegno, che quelli tra privati), ma esclusivamente ai tempi di approvazione del finanziamento che generalmente devono essere consumati entro le 48 ore.

Tuttavia negli ultimi anni ci sono state banche che hanno messo sul mercato anche forme di prestito veloce erogabili in 24 ore al massimo, anche on line. E’ importante però comprendere che il calcolo delle ore, necessarie per l’approvazione fino all’erogazione, parte non dalla richiesta del preventivo, ma dal momento in cui alla banca o alla finanziaria viene consegnata tutta la documentazione richiesta.
Con l’affermarsi di servizi fruibili in mobilità, anche la tipologia del prestito veloce è stata adattata a questa nuova tendenza. Questo nuovo tipo di prodotti ha superato in rapidità e facilità di richiesta (tramite uso dell’app con risposta anche via sms) la forma più classica, arrivando ad un vero e proprio finanziamento istantaneo.
Il primo ad essersi affermato con queste nuove caratteristiche è CreditExpress Easy di Unicredit. Data la sua particolarità lo tratteremo nel dettaglio di seguito in un apposito paragrafo, che ne spieghi il funzionamento.

Costi, convenienza e caratteristiche del prestito veloce

Il prestito veloce può essere sia di tipo finalizzato che personale. Le differenze tra il prestito finalizzato e quello personale si avvertono soprattutto sul piano dei costi, dal momento che il primo può essere concesso anche a “tasso zero” (o quasi), mentre il secondo presenta dei tassi medio-alti.

La ragione di questa differenza sta nel fatto che nei prestiti finalizzati, la richiesta di liquidità è strumentale all’acquisto di un bene o servizio con conseguenti possibili accordi con gli esercenti da parte delle finanziarie stesse. Invece i prestiti personali sono un servizio di cui beneficia direttamente il richiedente, e la velocità di espletamento della pratica viene considerato un accessorio abbastanza costoso. In ogni caso per la prima tipologia l’erogazione può avvenire nell’arco di poche decine di minuti, quando richiesti direttamente presso il negozio dove si fa l’acquisto, mentre per i finanziamenti personali ci vogliono almeno alcune ore prima che si arrivi ad un via libera.

Facilità di ottenimento e importo massimo

Per ogni categoria di finanziamento le banche definiscono degli intervalli di importo minimo e massimo. Quindi un’altra caratteristica tipica del prestito veloce risiede nelle somme richiedibili normalmente di importo abbastanza ridotto (che arriva ad un massimo di 3 mila euro ed in alcuni casi fino ad un massimo di 5 mila euro), e nella durata del piano di rimborso che oscilla tra le 12 e le 24 rate, fino ad un massimo di 36 o 48 rate.
L’importo basso che rientra nel piccolo prestito e la durata molto limitata, potrebbe far pensare che il prestito veloce sia più facile da ottenere. Infatti è nato per riuscire a garantire la liquidità necessaria a fronte di emergenze, spese impreviste od acquisti di beni troppo onerosi per le tasche del richiedente.
Si tratta comunque di un finanziamento a tutti gli effetti, per cui difficilmente potrà essere concesso senza busta paga, reddito dimostrabile ed opportune garanzie. Di contro sono richiesti documenti essenziali come il documento di identità o simile e la tessera sanitaria (oltre a quelli reddituali), per cui le procedure sono già in partenza più semplici.

Finalizzato o personale, qual è più veloce?

Come detto il prestito finalizzato all’acquisto di un bene è il più veloce, ma può presentare un limite: una finanziaria difficilmente concederà alla stessa persona due prestiti contemporaneamente soprattutto se a tasso zero. Quindi ad esempio se se ne ha uno con Agos allora sarà meglio chiedere l’altro a tasso zero con Findomestic, e viceversa. Nel caso dei prestiti personali, una stessa banca è ben disposta a concederne uno nuovo a un cliente che si è dimostrato affidabile in passato. In questo caso prima di cercare altrove è consigliabile vagliare le offerte dedicate.

Dove trovare offerte di prestiti veloci?

I servizi finanziari non fanno eccezione rispetto a quelli offerti negli altri settori, per cui dopo un breve lasso di tempo in cui una banca lancia un prodotto nuovo, in breve tempo le altre si muovono fino ad arrivare ad una saturazione del settore.

Oggi è quindi possibile reperire proposte di prestito veloce sia presso le principali banche (come ad esempio Unicredit, Intesa SanPaolo, ecc), che presso finanziarie, dove Agos è stata tra le prime proprio a lanciare questo tipo di servizio. Una piccola eccezione è rappresentata da Poste italiane che non prevede una vera e propria forma di prestito veloce, ma che propone un surrogato che ha ottenuto ugualmente un discreto successo, con la SpacialCash Postepay, a sua volta modificatosi nel Mini Prestito Postepay legato all’approdo della Postepay Evolution.

CreditExpress Easy: il prestito immediato con un click

Si tratta di un prodotto altamente innovativo, soprattutto per il sistema con il quale viene approvato, e poi concesso. Questo prestito è riservato ai clienti di Unicredit, che abbiano un conto corrente con anzianità di almeno 6 mesi e un reddito dimostrabile. E’ inoltre necessario aver attivato il servizio di Banca Via Internet ed aver richiesto la fattibilità di una richiesta di prestito Easy.
A questo punto non si deve far altro che scaricare l’App sul proprio smartphone e quando si ha la necessità di chiedere un prestito di importo compreso tra i 1000 euro e i 5000 euro basterà fare click sulla funzione presente nell’applicazione.
L’accredito della somma richiesta avviene immediatamente sul conto corrente, con un tasso che è fisso al 6,90%, e con la possibilità di poter scegliere come numero di rate da 12 fino ad un massimo di 36.


Approfondimenti
Prestiti online immediati
Prestito online
Rate in rete
Prestiti veloci senza busta paga
Prestiti rapidi
Anticipo fatture
Piccoli prestiti veloci
Minicredito
Prestiti in 48 ore

Inserito nella categoria: Guida, Top