Compass LiberaRata: a Natale una rata ‘regalata’

Nel panorama del ‘prestito’, Compass si conferma come una delle società più attive, e sicuramente tra le più prolifiche dal punto di vista dell’inventiva. Tra i prodotti e servizi più recenti si mette in evidenza il Compass LiberaRata, che si va ad aggiungere a quelli più tradizionali, che rimangono all’interno dei prestiti personali più ‘classici’, come Jump, Total Flex, Unica, Easy, Cifra Tonda, Leggero.

La peculiarità principale è rappresentata dall’azzeramento della rata del mese di dicembre, per tutta la durata del prestito. Quindi, per fare un esempio, su un finanziamento con piano di ammortamento da 60 rate quelle che verranno effettivamente rimborsate saranno 55, mentre 5 verranno “regalate” (non a caso le rate gratuite sono quelle relative al mese di dicembre).

Condizioni del prestito Compass LiberaRata

Il range di importo richiedibile di Compass LiberaRata va da un minimo di 5 mila euro ad un massimo di 30 mila. Il tasso di interesse è in linea con quello dei prestiti personali offerti da banche concorrenti, anche se bisogna fare i conti con il peso della commissione di incasso rid, pari ad 1 euro, per ciascuna rata (per cui si ha un maggior peso per i piani di rimborso più lunghi e importi più bassi).

I tassi di interesse variano in ogni caso in funzione degli importi richiesti e della durata del piano di ammortamento scelto (abbassandosi mano a mano che questo si allunga). In ogni caso grazie al tool ‘calcola rata’ è possibile fare una simulazione della rata che si verrà a pagare (basta scegliere la durata e l’importo desiderato).

Trattandosi di un normale prestito personale, non è possibile ottenere un finanziamento senza busta paga, a meno che non si abbiano redditi dimostrabili in modo differente. Tuttavia in assenza di redditi dimostrabili basta presentare un garante solido (senza garante e senza redditi dimostrabili è inutile fare richiesta indipendentemente dall’importo da richiedere), per vedere la propria richiesta approvata. La durata del piano di rimborso può variare da un minimo di 2 anni ad un massimo di 7 anni.

Durata Importo
da 24 a 84 mesi da 5.000€ a 30.000€

Vantaggi e svantaggi del prestito Compass LiberaRata

La gratuità della rata del mese di dicembre non rende il finanziamento meno “costoso” in senso assoluto, ma permette di avere una somma in più da dedicare alle spese natalizie, il che può costituire comunque un vantaggio.

Tra gli svantaggi rimangono le spese di incasso rid, che molte altre banche non applicano, in quanto costituisce un costo fisso non proporzionato all’entità del finanziamento richiesto. Compass prevede dei tempi abbastanza brevi di approvazione ed è, come detto, possibile procedere a una sorta di preventivo approssimativo online.

Per procedere alla richiesta del finanziamento vero e proprio bisogna però prendere un appuntamento presso una delle varie agenzie, il che, per molti, costituisce uno svantaggio o quanto meno una procedura farraginosa e un po obsoleta, considerate le evoluzioni più attuali legate alla firma digitale.

Altre principali tipologie di prestito Compass

  • Leggero: prestito caratterizzato da una mini-rata ‘iniziale’ valida per il primo anno del finanziamento;
  • Young: prestito Compass dedicato agli under 32;
  • Cifra Tonda: finanziamento a rata costante (tutto incluso) da decidere all’inizio del prestito;
  • Unica: classico prestito per il consolidamento debiti.
Approfondimenti
Prestiti Compass
Carta revolving Compass
Cessione del quinto Compass
Compasspay

Inserito nella categoria: Banche, Top