Nuovo iPhone a rate: Pagodil, provider o classico finanziamento?

Acquistare un iPhone a rate può avere due vantaggi correlati:

  1. poter utilizzare il gioiello Apple senza dover pagare diverse centinaia di euro subito;
  2. cambiare il device all’uscita di un modello successivo, come ad esempio previsto dal piano Tim Next.

Come fare l’acquisto in rate?

Ci sono almeno tre possibili strade che possono permetterci di portare a casa l’iphone a rate.

La prima è quella del classico finanziamento. In questa possibilità dobbiamo inserire tanto la richiesta di acquisto dilazionato presso la stessa Apple, che attraverso i negozi specializzati nella vendita di prodotti tecnologici.

La seconda strada, molto semplice da percorrere soprattutto per la mancanza di una richiesta vera e propria di finanziamento, si ha sottoscrivendo le offerte proposte dai vari provider italiani (come Tim, Wind, Tre).

L’ultima possibilità si ha invece sfruttando le dilazioni di pagamento. Una dilazione infatti è una suddivisione di costo in più tranche (o rate) ma senza accendere un vero e proprio finanziamento. Questo è possibile tramite il servizio Pagodil di Cofidis.

Ora vediamo più nel dettaglio le varie alternative disponibili per l’acquisto dell’iPhone 8 o 8 Plus.

L’acquisto con finanziamento

Come detto la stessa Apple prevede la possibilità di finanziare l’acquisto grazie ad un accordo con Agos. Al 21-10-2017 (fonte: sito ufficiale Apple) la fascia di prezzo accettata per la richiesta di un finanziamento è tra 551 e 5200 euro. Gli importi minimi e massimi possono variare a seconda dei periodi quindi bisogna aggiornarsi sulle condizioni del momento. Sempre dal sito Apple sono messe in evidenza alcune condizioni tipo che resteranno valide fino a fine dicembre 2017:

Se invece volessimo procedere all’acquisto di un iPhone 8 su Mediaworld (prezzo di listino 839 euro da finanziare) la situazione al 21-10 2017 risulterebbe la seguente tramite prestito da richiedersi a Findomestic:

Già da questi due esempi è possibile capire come le condizioni proposte possono risultare diverse. Per risparmiare con un normale finanziamento bisogna fare un po’ di indagini presso diversi esercenti cercando di sfruttare eventuali promozioni a tasso zero che hanno generalmente carattere temporale.

Quali vantaggi con gli operatori telefonici?

Quando si decide di acquistare un device a rate si sfrutta normalmente la formula del comodato d’uso. Proprio per questo il numero di rate da pagare tende ad essere lungo (non meno di 30 mensilità) ma allo stesso tempo sarà possibile cambiare il modello dopo un certo periodo di tempo, come nel caso di Tim e Tre. Vediamo quindi alcuni esempi tenendo presente che ci possono differenze, a volte accompagnate da limitazioni, legate al proprio piano ricaricabile o con abbonamento.

Tim

A chi sceglie il comodato per un iPhone a rate è disponibile il modello 8 da 64 Giga di memoria. Il costo è di 16,45 euro ogni 4 settimane mentre il numero totale di rate è pari a 48.
In alternativa c’è la possibilità di accesso con Tim Next che dopo un anno permette di cambiare il device. In questo caso la durata è di 30 mesi, si hanno in ‘regalo’ 2 gb di navigazione al mese ed il costo delle rate è di 23,99 euro (pagate ogni 4 settimane).

Se si vuole la copertura assicurativa si devono pagare 5,9 euro in più al mese per danni accidentali o 8,9 per danni accidentali più furto. E’ previsto anche un anticipo di 129 euro. Se si desiderano altre versioni rispetto all’iPhone 8 da 64 GB bisogna pagare un costo per rata maggiore:

(Fonte: sito ufficiale Tim – data: 23/10/017)

Wind

Wind propone una durata di 30 rate, anche in questo caso da pagarsi ogni 4 settimane. Il costo e l’entità dell’anticipo dipendono dal tipo di contratto, se ricaricabile o in abbonamento, oltre che dalle differenti versioni dell’iPhone 8:

Ogni 4 settimane in regalo 5 Giga Full Speed. (Fonte: sito ufficiale Wind – data: 23/10/017)

Tre

La Tre permette di scegliere tra due tipologie differenti di offerta per l’iPhone 8 64GB e cioè: Free e All In. Per entrambe le versioni sono previste molteplici soluzioni, con costi diversi non solo per la rata ma anche per quanto riguarda gli anticipi:

Nel caso dell’offerta Free sarà possibile restituire il proprio smartphone Apple dopo un anno oppure cambiarlo con un modello più nuovo (Fonte: sito ufficiale Tre – data: 23/10/017)

Pagodil

Pagodil rappresenta un’alternativa da prendere sicuramente in considerazione con un solo limite: l’esercente presso il quale vogliamo fare l’acquisto dell’iphone a rate deve essere convenzionato con Cofidis per questo servizio. Se questa condizione c’è, prima di fare l’acquisto si dovrà richiedere al negoziante di avviare la procedura. Sarà necessario presentare solo il bancomat (od un assegno), il proprio documento d’identità ed il codice fiscale ed attendere la risposta che arriverà normalmente nel giro di pochi minuti. (Fonte ufficiale sito Cofidis – data 30/10/2017).

Pagodil richiede la presentazione di un documento di riconoscimento, tessera sanitaria, un numero di cellulare ed un bancomat oppure un assegno (non compilato né firmato). Il tutto si esaurisce in pochi minuti, l’esito è quasi immediato sia se sarà positivo o negativo. La rateizzazione è realmente a tasso zero e il numero delle rate dipende dal tipo di accordo che l’esercente ha con Cofidis stessa.

Acquisti a rate
Pagodil di Cofidis
Tablet a rate
iPhone a rate
Euronics finanziamento
Trony finanziamento
Mondo Convenienza finanziamenti
Pagamento rateale
Smartphone a rate

Inserito nella categoria: Finalizzato, Top