Guida ai prestiti Consel: non solo Rate in Rete

La Consel Spa è una società specializzata soprattutto nel credito al consumo, appartenente al gruppo Banca Sella. La sede legale è a Torino e presenta filiali nelle principali regioni italiane con preferenza verso le città più grandi come ad esempio Roma, Milano, ecc.

Prodotti e servizi

Consel, come già accennato, è specializzata nella concessione del credito, sotto forma di prestiti personali, del prestito ricaricabile e delle carte di credito. Inoltre prevede un tipo di cessione del quinto per i dipendenti sia pubblici che privati e per i pensionati.

Prestito personale

Il prestito personale può essere richiesto fino ad un importo massimo di 75 mila euro. L’età del richiedente deve essere compresa tra 18 e 78 anni ed è necessario avere un reddito dimostrabile e la residenza in Italia. Non sono necessarie delle giustificazioni di spesa. E’ possibile richiedere il finanziamento anche online cliccando sul pulsante giallo “richiedilo subito” e poi successivamente, a parere positivo di prefattibilità, inviare i documenti richiesti.

La durata massima di rimborso è di 120 rate e i tempi riportati nel foglio informativo di erogazione sono fissati a 15 giorni. Non sono applicati costi di bollo sulle comunicazioni e di istruttoria nei periodi promozionali (altrimenti l’importo massimo è fissato a 300 euro) e non è previsto neppure un costo di gestione mensile della pratica.

Si può, facoltativamente, abbinare un’assicurazione sul credito. Le somme accordate vengono addebitate su conto corrente oppure sono ritirabili in una succursale a scelta od ancora attraverso un assegno inviato con un’assicurata a casa. Il rimborso può essere fatto tramite bollettino postale oppure addebito permanente in conto corrente.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Il prestito Go!Credit

Se si desidera un finanziamento di piccolo importo che al massimo arrivi a 3000 euro, ma a tempo “indeterminato” poiché sfrutta la funzione revolving, allora si può richiedere il Go!Credit. Rimborsando le rate, fatte di una quota capitale e una di interessi, si ripristina mano a mano la linea di credito disponibile che torna di nuovo utilizzabile.

Come costi periodici ci sono quelli di gestione della pratica pari ad 1 euro ed eventualmente i costi per la spedizione di rendiconti cartacei (scegliendo la documentazione di rendicontazione online non si hanno commissioni applicate). Gli interessi si pagano solo sulle somme già utilizzate e non ancora completamente restituite. Anche in questo caso la richiesta può avvenire direttamente on line.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Carte di credito

Consel propone sia versioni di carta di credito ‘normale’ che quelle privative. Tutte funzionano sul circuito Visa. Per le richieste delle carte servono come documenti di base:

  • documento di identità in corso di validità (in alternativa tra carta d’identità, patente o passaporto passaporto);
  • copia della tessera sanitaria o di un codice fiscale;
  • copia di utenza intestata;
  • copia di un documento ‘reddituale’ che può essere: ultima busta paga più Cud o 730 per i dipendenti, cedolino pensione più Cud o 730 per i pensionati, Modello Unico con ricevuta di avvenuta presentazione;
  • copia del modulo di richiesta.

Tranne la Simply pay offrono una duplice modalità di funzionamento e cioè a saldo oppure revolving. Vediamone ora alcune caratteristiche.

Carta Opta

La carta Opta non è una privativa. Prevede la possibilità di personalizzazione del fido che di base è concesso di importo pari a 1500 euro e può essere usata sia a saldo che con funzione revolving.

Come tecnologia sfrutta quella contactless e chip&pin. Non presenta nessuna spesa di rifornimento carburante e per il pagamento del pedaggio autostradale. Per due anni il canone è pari a zero poi passa a 15 euro. E’ possibile usare il fido disponibile per ottenere l’anticipo contante direttamente su conto corrente usando tra i contatti il numero 800.000.444.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Carta Anmvi

Come si può evincere dal nome la carta Anmvi è una carta di credito privativa. E’ destinata alla associazione dei veterinari che possono usarla per sfruttarne anche le funzioni di fidelizzazione:

Il canone annuo è gratuito, poi si passa a 20 euro all’anno per la carta principale e 10 euro per quella aggiuntiva. Il plafond di base è di 1500 euro, ma è anche in questo caso personalizzabile.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Carta Bolaffi

La carta Bolaffi è destinata ai collezionisti. Il canone è sempre gratuito e non ci sono commissioni né per il rifornimento di carburante e né per il pagamento dei pedaggi.

Il plafond è ancora una volta personalizzabile, con partenza da 1500 euro e possibilità di richiedere fino ad un massimo di 3 carte aggiuntive. Solo il canone della sola principale è gratuito mentre quello delle aggiuntive è di 10 euro.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Carta Simply-Pay

Può essere usata solo per acquisti rateali con addebito delle rate il 20 di ogni mese. Non è applicata l’imposta di bollo eventualmente prevista per legge (sopra i 77 euro di rata).

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Il prestito Rate in Rete

Rate in Rete è stato per anni il prodotto di punta di Consel. Si tratta di un finanziamento online utilizzabile presso e-commerce convenzionati con Consel Spa. Per utilizzarlo basta selezionarlo tra i metodi di pagamento offerti dallo store on line e, una volta sul sito della società torinese, compilare il modulo apposito. Come documenti richiesti abbiamo:

  • documento d’identità;
  • tessera sanitaria;
  • documento reddituale;
  • documento che attesti la residenza (ad esempio una bolletta intestata al richiedente).

Recentemente è stato lanciata anche Carta Rate in rete 4.0 che, in un certo senso, ne rappresenta l’evoluzione. Si tratta però di una linea di credito pari a 2000 euro dedicata a chi vuole fare gli acquisti online frazionando gli importi. Anche in questo caso l’acquisto può essere fatto solo sui siti che hanno stipulato un’apposita convenzione con la società del gruppo Sella. Il funzionamento è, come nel caso di Go Credit, basato sulla logica del credito ricaricabile tramite rimborso mensile della quota capitale più la quota interessi.

(Fonte: sito ufficiale Consel – Data rilevazione: 18/12/2017)

Cessione del quinto

Per la cessione del quinto della pensione l’importo massimo concedibile è di 38.477,34 (rimborsabile al massimo entro 120 rate), mentre per quella dei dipendenti l’importo massimo erogabile sale a 40.656,17 (la durata massima è la stessa). La somma massima come spesa accessoria per l’istruttoria sarà invece pari a:

  • cessione del quinto della pensione 316 euro;
  • cessione del quinto dello stipendio 416 euro.

In entrambi i casi la penale di estinzione anticipata massima è dell’1%. Online è possibile richiedere un preventivo. (Fonte: sito ufficiale Consel al 18/12/2017)

Contatti

Se si ha bisogno di assistenza, attivare una carta oppure bloccarla, o di altri tipi di servizi si possono contattare soprattutto vari numeri verdi. Nel particolare abbiamo:

Carta di credito Opta

  • Numero per attivare la carta: 800 000 444
  • Numero per bloccare la carta: 800 822 056

Carte Anmvi e Bolaffi

  • Numero per attivare la carta: 800 000 444
  • Per informazioni: 800 653 365
  • Numero per bloccare la carta: 800 822 056

Per la richiesta di informazioni e per fissare appuntamenti è invece possibile contattare lo 800 653 365 oppure è possibile compilare il ‘form’ online che si apre cliccando sulla filiale di interesse nella pagina Consel ‘Dove Siamo’.


Inserito nella categoria: Banche, Top