Guida alla scelta del prestito immediato online

Il timore di ogni persona, privato o azienda, è quella di ritrovarsi ad affrontare un bisogno o un’urgenza, e non avere le disponibilità economiche per riuscirci. Per offrire un servizio più vicino possibile a questa intramontabile “domanda tipo”, sono nati i prestiti online immediati.
In realtà ci sono due forme di prestiti immediati di cui facciamo uso molto spesso senza esserne consapevoli e cioè:

  • l’apertura di credito in conto corrente – il classico fido bancario collegato all’accredito dello stipendio, alla messa in garanzia di titoli, ecc;
  • le carte di credito – sia a saldo che le carte di credito revolving che a loro volta rappresentano anche la forma più diffusa di prestiti immediati senza busta paga.

Considerate le novità che sono state introdotte nel calcolo delle linee di fido concesse dalle banche (commissioni di massimo scoperto, modalità di liquidazione degli interessi, ecc), è sempre consigliato preventivamente chiederne la messa a disposizione. Non a caso anche i migliori conti correnti online (come CheBanca, Ing Direct, Hello Bank, ecc) oggi ne prevedono la concessione con modalità semplici, e con ampia possibilità di personalizzazione degli importi. Il tutto senza trascurare la trasparenza delle condizioni che la natura “online” deve garantire.

Quando è possibile ottenere un finanziamento subito?

Richiedere un prestito, senza doversi preoccupare se si è protestati, o senza busta paga, ed in più ottenere istantaneamente la somma di cui si ha bisogno è una pura illusione. Ciascun potenziale richiedente un qualsiasi finanziamento, deve rivolgere l’attenzione al tipo di prestito che può ottenere con più facilità.

Quindi per i protestati ad esempio è consigliabile un prestito da un privato o la cessione del quinto, per chi è senza busta paga e senza garanzie ci deve essere prima la ricerca di un garante, ecc.

Se non si pone attenzione in questa prima fase si rischia di “congelare” e ritardare i tempi di richiesta di un nuovo prestito per almeno 30 giorni, subendo un ritardo che in alcuni casi può risultare disastroso.
Per quanto riguarda poi le tipologie di prestiti che sono più o meno immediate, si deve partire sempre da un presupposto: se si adottasse un approccio da “puristi” i veri prestiti online immediati sono quelli che mettono a disposizione una somma di denaro necessaria, nel momento stesso in cui questa ‘necessità’ si fa sentire (quindi fidi e carte revolving o finanziamenti con carattere rotativo).

Negli altri casi, anche a fronte di una risposta estremamente veloce da parte della banca finanziatrice, parlare di prestiti online immediati costituisce sempre una forzatura, tranne pochissime eccezioni introdotte proprio di recente, come l’innovativo CreditExpress Easy di Unicredit di cui parleremo di seguito in modo più specifico vista la particolarità che offre e presenta.

Prestiti online immediati: la sola tipologia?

L’azzeramento delle distanze ottenuto tramite il web, ha fatto sì che fossero i prestiti online ad essere quelli capaci di avvicinarsi il più possibile al requisito dell’ essenzialità della tempistica che va dalla richiesta al momento in cui eventualmente la somma finanziata si trova materialmente a disposizione del richiedente.
Infatti: richiesta di un preventivo, inoltro della domanda di finanziamento, riconoscimento tramite firma digitale e inoltro della documentazione, sono tutte fasi che possono essere concluse in una manciata di minuti.
Tuttavia, specialmente quando si ha un’urgenza inattesa ed impellente, bisogna sempre ricordare che la risposta immediata è subordinata alla valutazione della documentazione completa richiesta, per cui il tempo impiegato per raccoglierla ed inviarla, va considerato come tempo extra da aggiungere in ogni caso (quindi è preferibile essere previdenti ed avere sempre tutto a portata di mano: codice fiscale o tessera sanitaria, documento di identità busta paga o modello Unico) con tempi di restituzione che di norma non vanno oltre le 36 rate.

I prestiti immediati online o tradizionali, solo personali?

I prestiti online immediati non rappresentano la sola via percorribile per ottenere la somma di cui si ha bisogno. Una delle alternative di tipo tradizionale molto veloce è rappresentata dal prestito su pegno che in più sfugge alle valutazioni sull’affidabilità del richiedente. Anche le risposte dei prestiti finalizzati ottenuti tramite le finanziarie convenzionate con gli esercizi commerciali arrivano in tempi estremamente veloci, e spesso costituiscono la scelta migliore per ottenere il vantaggioso tasso zero.

Esempi di prestiti online immediati

  1. Tra le banche che garantiscono tempi rapidi di decisione ed erogazione c’è Iwbank, con tassi medio-bassi ed una discreta scelta sui prestiti personali, oltre che una procedura interamente online;
  2. Cofidis è tra le finanziarie che prevedono l’erogazione di questo tipo di finanziamenti. La scelta può risultare a volte complessa, a causa di una struttura di finanziamenti molto frammentata e specializzata.
  3. Hello Bank Project è 100% online, senza spese di apertura, o di gestione ed istruttoria. I tassi sono bassi specialmente se paragonati alla categoria di quelli personali. L’iter è completamente guidato ed è possibile usufruire per tre volte del ‘salta rata’, oppure cambiare online l’importo della rata così da renderlo più flessibile possibile.

CreditExpress Easy di Unicredit: il vero finanziamento online immediato?

Come già accennato è ad oggi la sola forma di vero prestito online istantaneo. Infatti dall’App scaricata gratuitamente sul proprio cellulare si devono seguire questi semplici passi:

  • entrare nell’applicazione autenticandosi;
  • selezionare la voce Chiedi prestito;
  • indicare l’importo che si desidera avere (che deve essere compreso tra 1000 e 5000 euro) e la durata del rimborso (tra un minimo di 12 ad un massimo di 36 rate);
  • quindi si deve inoltrare con un touch la richiesta e Unicredit accredita immediatamente la somma richiesta da spendere nel modo che si preferisce senza dare alcuna spiegazione.

Il tasso applicato sarà sempre fisso e agevolato, fermo al 6,9%. Come requisiti minimi da rispettare troviamo:

  • avere un conto Unicredit con un’anzianità di soli 6 mesi;
  • aver richiesto la valutazione di prefattibilità a Unicredit (fino a quando non si usano le somme non si sostengono costi);
  • aver sottoscritto il servizio di Internet Banking;
  • aver scaricato la App che è compatibile sia per sistema operativo iOs (IPhone, Ipad) che per Android.

Inserito nella categoria: Guida, Top