Prestiti online veloci: come fare?

Iniziamo subito dicendo che il prestito finalizzato è quello che meglio permette di ottenere risposte in tempi brevi. Sia che si stia cercando di ottenere prestiti online veloci per l’acquisto di un elettrodomestico, oppure tramite il punto vendita, la risposta arriverà infatti nell’arco di alcune decine di minuti o di ore a meno di questioni legate alla regolarità della documentazione. Il discorso cambia se si sta cercando di ottenere un prestito personale, che può prevedere ‘tempi di partenza’ più lungi anche nel caso di una richiesta fatta online.

Indice articolo

A quale tipologia appartengono?

Ricapitolando quanto appena accennato i prestiti online veloci sono finanziamenti, che possono essere sia personali che finalizzati e che prevedono dei tempi di valutazione, eventuale approvazione ed erogazione molto brevi. Rappresentano soluzioni nate per offrire risposte a urgenze di liquidità non forzatamente finalizzate ad un acquisto.

Tempi e formalismi per la richiesta

I tempi ‘indicativi’ per classificare i prestiti in ‘veloci’, sono nell’ordine di 24 o al massimo 48 ore. Tuttavia si tratta dei tempi di valutazione ai quali si devono aggiungere i tempi tecnici necessari perché il bonifico dell’importo accettato o la consegna dell’assegno, portino il finanziato ad avere l’effettiva disponibilità del denaro di cui ha bisogno. Inoltre nella tempistica non vanno considerati i tempi necessari per la consegna dei documenti.

Per quanto riguarda le modalità di richiesta, nel caso dei prestiti online veloci, si dovranno seguire le istruzioni indicate da ciascuna banca o finanziaria. In alcuni casi si procederà con una procedura tutta on line, senza dover stampare o firmare nulla fisicamente sul cartaceo, mentre in altri casi si dovrà stampare, firmare e poi scannerizzare i documenti o addirittura consegnarli fisicamente (con una procedura ibrida tra digitale e tradizionale che può allungare anche di un bel po’ l’iter).

In base a quanto detto possiamo quindi riassumere le procedure in due tipologie:

  • procedura online al 100%: si tratta di una modalità che si svolge totalmente via web tramite dei meccanismi di riconoscimento certi e sicuri che forniscono via via dei pin o delle password OTP, dal cui inserimento si procede alla firma digitale. In alcuni casi si dovrà fare una registrazione a delle piattaforme ‘terze’ mentre in altri basta registrare dei dati personali per creare le anagrafiche previste dalla legge. Il risultato finale non cambia visto che, come appena detto, la firma digitale avviene con l’inserimento negli appositi spazi dei codici univoci associati al codice fiscale del richiedente;
  • procedura ibrida: per la conferma della richiesta e la firma del contratto è necessario stampare gli appositi moduli, firmarli fisicamente e poi seguire con attenzione le modalità di spedizione, stando molto attenti al fatto che la firma sia leggibile e ben riconoscibile.

Tra i due tipi di procedura quello che prevede tempi più compatti è ovviamente quella interamente digitale. In entrambi i casi si dovrà usare la modulistica (digitale o cartacea) messa a disposizione dalla banca, piattaforma o finanziaria scelta, e seguire le procedure così come sono specificate.

documenti richiesti per prestito online veloce

Requisiti necessari

La richiesta di importi contenuti è quella che si sposa meglio con i tempi molto brevi tipici dei prestiti online veloci. Ciò però non significa che si potrà procedere con la richiesta se si è senza busta paga, o meglio in assenza di un qualsiasi reddito dimostrabile. Inoltre nelle richieste on line non sempre si può procedere con l’inserimento nella pratica di un garante. Quindi, se si vuole tentare questa strada, bisogna accertarsi di avere, come requisiti:

  • un reddito personale dimostrabile e sufficiente;
  • la documentazione necessaria a dimostrare sia il possesso dei requisiti reddituali che quelli che giustificano la spesa (se previsti);
  • un conto o una carta conto che permette di addebitare la rid delle rate di rimborso;
  • un merito creditizio positivo, oppure al massimo neutro.

Per quanto riguarda la dimostrazione di un reddito personale, questa deve esserci anche quando ci si avvicina a forme più ‘moderne’ di finanziamento, come nel caso di quelli del tipo social lending. In tal caso i prestatori sono privati e il tutto avviene tramite l’iscrizione e la richiesta tramite le apposite piattaforme (come con Prestiamoci, SmartiKa, ecc).

La necessità di un ‘valido’ merito creditizio impedisce l’accesso alle varie forme di prestito online ai protestati. Questi possono cercare di percorrere la strada del prestito cambializzato o della cessione del quinto, ma si va incontro a varie limitazioni e cioè:

  • alcune società comunque non accettano di finanziare i protestati, ma solo i cattivi pagatori;
  • bisogna avere il tipo di reddito dimostrabile accettato (ad esempio nel caso della cessione del quinto bisogna essere dipendenti con un’anzianità lavorativa minima considerata sufficiente);
  • non parliamo di prestiti online al 100%. Bisogna infatti avere almeno un incontro con un consulente per cui non si può procedere fino alla conclusione della valutazione, del tutto online. Spesso ci si ferma a una prima fase a distanza per ottenere un preventivo o un contatto, ma poi i tempi si allungano con la definizione di un appuntamento e tutte le altre fasi successive.

Vantaggi e svantaggi

Quando parliamo di prestiti online veloci non è detto che si otterranno le condizioni economiche meno onerose. E’ invece certo che si potrà avere una risposta economica a un’urgenza o un imprevisto. Inoltre si ha il vantaggio di non dover spendere tempo e denaro per spostarsi, rischiare di dover prendere dei permessi dal lavoro, o non poter contare su una stretta difesa della propria privacy, tramite l’uso di comunicazioni dirette sui contatti inseriti nei contratti.

Come svantaggi si devono considerare le somme richiedibili generalmente poco elevate, e delle restrizioni sui tipi di prestiti di fatto accessibili (ad esempio cessioni del quinto oppure il prestito cambializzato). Inoltre le procedure interamente online possono scoraggiare coloro che hanno poca dimestichezza con il web e questo tipo di procedure digitalizzate.

Guida ai prestiti veloci anche online
Prestiti online immediati
Prestito online
Consel – Rate in rete
Prestiti veloci senza busta paga
Prestiti rapidi
Piccoli prestiti veloci
Minicredito
Prestiti in 48 ore
Credito ricaricabile
Prestiti last minute
Prestiti web
Hype Credit Boost
Go Credit
Prestiti online veloci
Prestiti in giornata soldi liquidi

Inserito nella categoria: Guida, Top