Prestiti last minute – A cosa fare attenzione

Siamo abituati a vedere le offerte delle vacanze e voli last minute, ma anche nel settore dei finanziamenti si è affermata una particolare “tipologia” di prestiti che vengono definiti allo stesso modo. Ma che cosa sono i prestiti last minute e come funzionano? Domande alle quali bisogna dare risposte per riuscire a capirne la convenienza (quando è presente) e sfruttarli nel miglior modo possibile.

Che cosa sono?

In realtà non esiste la categoria di prestiti last minute. Con questa definizione vengono indicati quelle forme di prestito che possono presentare una delle seguenti caratteristiche:

  • finanziamenti legati a promozioni in particolari periodi, durante i quali gli utenti e i consumatori tendono a manifestare una maggiore propensione di accesso al credito, ma scegliendo delle soluzioni alternative a quelle classiche (ovvero proposte dalle banche o le finanziarie). Un periodo dell’anno particolarmente ricco di queste offerte si ha nel periodo estivo;
  • finanziamenti che rientrano nelle fasi conclusive di particolari promozioni.

Quindi a differenza di quello che spesso si è portati a credere, non si ha la possibilità di accesso a forme di prestiti velocissimi, quindi ottenibili nel giro di poche ore, ma a finanziamenti le cui condizioni sono disponibili per un periodo temporale molto esiguo, o che sta per scadere. Le condizioni proposte sono generalmente convenienti, ma si deve fare molta attenzione ai tempi che si hanno a disposizione per poter sfruttare i tassi promozionali.

Come funzionano?

L’unico aspetto veramente costante è quello della tempistica che viene messa a disposizione dei potenziali richiedenti per poter ottenere il finanziamento alle condizioni agevolate promozionali. Tuttavia i regolamenti previsti dai vari Istituti di credito possono prevedere delle sfumature che possono fare una grande differenza.

Il funzionamento in sé non prevede delle differenze apprezzabili con una normale richiesta di finanziamento:

  • richiesta di un preventivo;
  • domanda di prestito;
  • presentazione dei documenti reddituali e personali richiesti;
  • attesa della risposta.

Tuttavia nella maggioranza dei casi è necessario che il tutto avvenga all’interno della finestra temporale durante la quale i prestiti last minute saranno disponibili e a quelle condizioni. Se si dovesse eccedere questi tempi si rischia di avere l’applicazione di condizioni meno favorevoli, che possono anche essere rifiutate tirandosi indietro, ma che implica comunque la perdita di tempo, e spesso l’impossibilità di poter effettuare una nuova richiesta di finanziamento per un termine pari ad almeno 30 giorni.

Quali preferire?

Abbiamo già detto che il periodo più favorevole per trovare una buona scelta di prestiti last minute è rappresentato dall’estate. In questo periodo le proposte di viaggi e vacanza con finanziamenti si moltiplica, ma si arriva anche al periodo durante il quale si deve programmare il ritorno dei figli sui banchi di scuola, oppure il loro ingresso all’università.

Sino soprattutto le grandi banche che si attivano con offerte spot, che quasi sempre si concludono prima della fine dell’estate (al massimo si arriva all’inizio di Settembre), e che spesso per invogliare i potenziali clienti accompagnano le proposte con concorsi a premi legati proprio al periodo vacanziero.

Le varie offerte vanno valutate caso per caso (si consiglia sempre la richiesta di un preventivo, da poter confrontare con le condizioni di prestiti che non sono last minute), ma si può affermare che possono essere considerate convenienti quando garantiscono una riduzione o uno sconto sul tasso di interesse medio pari ad almeno 3 punti percentuali (ad esempio se il tasso medio proposto dalle banche nel periodo è del 10% allora un prestito last minute non dovrebbe allontanarsi troppo dal 7%).

Oltre alla sfera “economica”, per la quale è ovvio si debba preferire un finanziamento con costi più bassi rispetto agli altri prestiti (vedi anche Cessione del quinto tassi bassi), bisogna considerare con attenzione i tempi che vengono messi a disposizione per poter seguire tutte le tappe principali che abbiamo indicato sopra (dal preventivo all’esito). Si tratta di valutazioni non molto semplici, che dovrebbero sempre spingere verso una certa reattività nell’aderire alle proposte: meglio approfittare subito, nelle prime fasi, che attendere la maturazione di quella tipica dei prodotti last minute, ovvero i momenti prossimi alla conclusione del periodo promozionale.

Meglio online?

Le banche più attive con questi tipi di prodotti non sono sempre esclusivamente online. Tra quelle tradizionali troviamo particolarmente attive Unicredit e Intesa Sanpaolo. Anche Cariparma e Credem sono molto aperte e piuttosto attive nel lancio di promozioni, che tuttavia sono più costituite da doni tangibili che da prestiti a tassi molto compressi.

Indubbiamente le banche online hanno il vantaggio di essere più dirette, flessibili, con minori costi, così da poter offrire condizioni migliori al di fuori del solo periodo promozionale. Tra le banche molto attive (anche con promozioni collegate a sconti, buoni omaggio, e promo sulle vacanze), ad esempio troviamo CheBanca, Widiba, e Webank. Tutte propongono un buon rapporto tra la qualità dello sconto e tempi di accessibilità alle agevolazioni.

A cosa fare attenzione?

La maggioranza delle promozioni, indipendentemente dalla qualità che effettivamente garantisce, funziona perché spinge proprio sull’urgenza di compiere l’azione di richiesta del prestito, indipendentemente da tutto il resto di valutazioni che si dovrebbero fare. Il timore di lasciarsi sfuggire l’occasione motiva a richiedere il prodotto. I prestiti last minute hanno questo concetto di “urgenza” intrinseco nella loro stessa natura, il che espone al rischio di aderire a un’offerta che di fatto non è poi così vantaggiosa, poiché quello che viene inizialmente applicato è un vero e proprio “tasso di imbocco”.

Per evitare le brutte sorprese, si deve sempre seguire la procedura standard: richiedere più preventivi da mettere a confronto tra loro. Se si usano i preventivi online il tempo che si spende è veramente minimo, e ci si concede il diritto e la tutela di non cadere in quella che ancora oggi è il rischio meno valutato dai consumatori, ovvero l’uso di un tasso che funziona da specchietto per le allodole, mentre si sottoscrive un prodotto che non è affatto conveniente.

Conclusioni

I prestiti last minute vanno considerati come delle opportunità di ottenere condizioni migliorative, ma l’errore che va sempre evitato è quello di richiederli anche se non se ne ha la necessità, solamente perché sembra un’occasione da non perdere. Nulla esclude infatti che un’altra proposta a breve si affermerà con condizioni migliori. Il discorso cambia se si ha una certa urgenza, e con questi finanziamenti si potrà ottenere un discreto risparmio sugli interessi che verrebbero pagati con un altro prestito che comunque si dovrebbe richiedere.


Inserito nella categoria: Confronto, Top