Guida ai finanziamenti Fiat: ampia scelta dall’usato al business

I tempi in cui la scelta delle modalità di acquisto di un’auto nuova o usata, se in contanti o con la richiesta di un finanziamento, veniva rimessa interamente alle capacità di ricerca e cernita del futuro proprietario sono ormai una pagina quasi preistorica e la strutturata offerta di finanziamenti fiat ne è una dimostrazione.

Non solo è possibile scegliere tra un’ampia offerta di opzioni sulle modalità di finanziamento, ma si possono ottenere delle condizioni dedicate e ‘pensate’ per i differenti modelli, come nel caso della 500 (il modello, sia nella versione 500x che 500l che è più spesso oggetto di tassi promozionali).

Stesso discorso per la popolarissima Panda, sempre con differenti proposte applicate anche nel caso della 4×4 e a seconda del tipo di alimentazione (al 23 gennaio 2020 anche la modalità ibrida). Sono inoltre offerte forme evolute di leasing, fino alla possibilità di ottenere dei finanziamenti ideati per l’usato Fiat, con condizioni personalizzate. Scopriamo insieme le varie alternative.

finanziamento fiat

Con Fca o banche e finanziarie convenzionate?

Può capitare di cadere nell’errore di ritenere che il finanziamento che si può ottenere presso un determinato concessionario sia lo stesso che si potrà ottenere presso un altro concessionario. Questo principio è vero solo nel caso di finanziamenti erogati direttamente dalla Fca Bank. Le varie concessionarie possono infatti stipulare accordi anche con altre banche e finanziarie per fornire qualche alternativa di scelta in più.

Per cui ogni concessionario può decidere a chi rivolgersi e cercare di ottenere le condizioni migliori, imputabili alla forza contrattuale del concessionario stesso. Proprio per questo ci focalizzeremo sulle proposte ‘ufficiali’ che, come vedremo tra poco, possono essere valutate anche attraverso un comodo tool online.

prestiti per acquistare macchine fiat

I finanziamenti Fiat: dal tasso zero al Fiat Piu’

Tra le offerte promozionali non mancano frequenti proposte a tasso zero (al 23 gennaio 2020 non sono però presenti), anche se a ben vedere, con un Taeg che arriva spesso a circa il 6,5% non si può parlare di un vero e proprio tasso “0”. Comunque in caso di Tan azzerato il tasso rimane interessante anche perché spesso sono inclusi i premi di copertura delle polizze furto e incendio.

Fatta questa doverosa premessa, sempre al 23 gennaio 2020, il privato acquirente potrà scegliere tra due tipologie di finanziamento, proposte sempre dalla FCA bank, ovvero: quello classico e quello denominato Fiat Più.

Il finanziamento classico prevede un pagamento rateale, con rate costanti, divenendo proprietari dell’auto fin da subito e senza l’applicazione di una maxi rata finale.

Il Fiat Più invece prevede il pagamento di rate commisurate all’uso dell’auto e, alla scadenza, si può scegliere se rifinanziare la somma residua, restituire l’usato e prenderne una nuova od ancora pagare la rata di riscatto divenendo proprietari.

In generale i prestiti ‘classici’ possono essere concessi con una durata fino ad 84 mensilità mentre Fiat Più si ferma a 48 mesi.

A queste alternative si aggiunge una formula innovativa, denominata Fiat 50 & 50 che permette di pagare un anticipo e di stabilire nel contratto l’importo del prezzo finale da pagare bloccandolo. Per due anni non si paga altro e alla scadenza dei 24 mesi si decide se pagare la maxirata finale o se restituire il mezzo.

Inoltre sono previsti finanziamento personalizzati per coloro che scelgono di acquistare un usato Fiat, oltre alla sezione dei finanziamenti business per liberi professionisti ed aziende.

(Fonte: sito ufficiale Fca Bank – Data: 23 gennaio 2020)

Approfondimento: Finanziamenti auto tasso zero.

calcolo rata prestito fiat

Il calcola rata del prestito

Usando l’apposita calcolatrice sul sito ufficiale Fiat si può ottenere una simulazione sull’importo che si dovrebbe pagare in caso di finanziamento direttamente online. Tale simulazione ha logicamente carattere orientativo e non può in nessun caso sostituire un vero e proprio preventivo. Di contro permette di fare il calcolo sulla base del modello scelto in modo da ottenere un risultato ‘abbastanza’ affidabile.

Nel nostro esempio, effettuato il 23 gennaio 2020, abbiamo scelto una Fiat Panda 4×4 serie 3 che ha un costo finale di 15.600 euro. Nella selezione delle varie condizioni relative al finanziamento classico, abbiamo deciso di optare per un anticipo di 5000 euro (potevamo anche scegliere anticipo 0) ed una durata di 60 rate (potevamo scegliere anche 84 mensilità, il è il massimo consentito). Il risultato che abbiamo ottenuto è di una rata di 220 euro.

Invece di un finanziamento classico, biffando B Smart si accede alle condizioni della proposta Fiat Più che, ricordiamo, offre anche la possibilità di cambiare auto alla scadenza della durata del contratto. Con questo finanziamento troviamo inizialmente una rata più bassa con lo stesso anticipo (e durata massima prevista dalla formula di 48 rate) ma con la necessità poi di pagare, se si vuole tenere l’auto, una maxirata finale di oltre 5 mila euro.

N.B. Il sistema, pur dando solo dei valori indicativi (quindi non necessariamente applicati nel momento della richiesta), è interessante perché permette di confrontare gli esborsi che si potrebbero avere usando una formula piuttosto che un’altra.

Finanziamenti Fiat e promozioni

Tassi promozionali e condizioni agevolate sono periodicamente previste per dei modelli specifici. Per trovare l’offerta del momento, la soluzione più semplice rimane quella di dare un’occhiata sul sito Fiat nella sezione promozioni. Tuttavia bisogna considerare anche il fatto che le promozioni vengono generalmente applicate solo sulle auto in pronta consegna, per cui non è detto che si riesca a trovare l’auto voluta.

L’alternativa del leasing

Il leasing è accessibile sia ai privati che ai titolari di partita iva che potranno così dedurre le spese. L’anticipo è personalizzabile, così come il valore di riscatto già stabilito a livello contrattuale. Il piano di ammortamento può arrivare fino a 5 anni. Oltre all’automobile, nel canone mensile possono essere aggiunti vari servizi accessori come ad esempio:

  • polizze assicurative (Rca, furto e incendio, Pneumatici);
  • manutenzione;
  • marchiatura per aumentare l’Identificabilità del veicolo.
Marche Auto
Bmw finanziamenti
Finanziamenti Fiat
Finanziamenti Ford
Finanziamento KIA
Finanziamenti Mercedes Benz
Finanziamento Nissan
Finanziamento Opel
Finanziamenti auto Renault
Finanziamenti Volvo

Inserito nella categoria: Finalizzato, Top