Carta Valea Creditis: condizioni, tassi e caratteristiche particolari

Una carta revolving flessibile sia nell’impiego che nel look (con la scelta tra la versione black, quella picture che permette la personalizzazione e quella white) è sicuramente la Carta Valea (che viene messa a disposizione da Creditis, società appartenente al Gruppo Carige).

Il funzionamento della card è molto semplice, in quanto si tratta di una carta di credito che sfrutta il funzionamento “rotativo” della riserva di denaro che costituisce il plafond della carta stessa, così da avere una riserva praticamente inesauribile di liquidità.

Come si può richiedere?

Le possibilità sono due: online oppure presso le filiali. La sostanza non cambia visto che in entrambi i casi bisognerà compilare gli appositi moduli con le informazioni obbligatorie e cioè:

  • dati del richiedente (compreso un documento);
  • codice fiscale;
  • i dati di un reddito dimostrabile o di una busta paga (vedi anche Prestiti senza busta paga);
  • l’iban sul quale avverrà l’addebito delle varie rate.

Con la richiesta online, in più si deve procedere alla registrazione, ma è una procedura che porta via pochissimo tempo. In tutti i casi poi la carta Valea viene spedita all’indirizzo fornito in sede di richiesta, per cui prima di essere utilizzabile va comunque attivata.

C’è comunque una piccola differenza, che si riflette sul plafond, a seconda che la richiesta venga fatta online oppure da filiale: con la richiesta web il plafond massimo è di 1500 euro, mentre con quella ‘in cartaceo’ si può arrivare a ottenere fino a 2 mila euro. Se si sceglie la registrazione on line, non si ha bisogno dell’assistenza del servizio clienti, ma se ci dovessero essere dei problemi si può comunque contattare nei giorni lavorativi dalle 8,30 fino alle 18,00 utilizzando come contatti il numero verde 800.010909 (stesso numero anche per il blocco della carta).

Costi e commissioni

Non sono previsti costi fissi di gestione annuale o mensile. Il tasso è nella media della maggioranza delle revolving (Tan intorno al 15% e Taeg inferiore al 20%), non ci sono commissioni per il rifornimento del carburante mentre quella per l’anticipo contante è del 4%.

Quindi in senso assoluto non è una carta che emerge né come convenienza e né come eccessiva onerosità delle condizioni.

Conclusioni ed opinioni

La scelta di una carta come questa può essere giustificato solo da una netta preferenza accordata più al gruppo che alle caratteristiche, non troppo appetibili, attribuibili a carta Valea stessa.


Inserito nella categoria: Revolving, Top