Fiat leasing usato e nuovo: condizioni dell’offerta 2020 e opinioni

FCA Bank propone varie soluzioni di finanziamento per chi vuole acquistare un’auto o un veicolo commerciale pagandolo a rate. Tra queste abbiamo il leasing Fiat che è pensato sia per aziende (e titolari di partite Iva) che per i privati che non vogliono rinunciare alla possibilità di disporre di un’auto senza doverne diventare subito proprietari. Attraverso questa forma di finanziamento Fiat è infatti possibile rinviare la decisione alla scadenza del contratto stesso.

Tra le particolarità del leasing auto della casa automobilistica torinese troviamo la possibilità di poter finanziare sia auto nuove che usate, con differenze soprattutto per quanto riguarda le durate tra le quali scegliere (approfondimento: Finanziamento auto usata).

Per la clientela più esigente è prevista infine la formula che nasce in collaborazione con Maserati, denominata Leasing Everywhere che coniuga il Leasing ad Alto valore residuo con la soluzione di mobilità che permette di restituire in anticipo l’auto se si verificano appunto blocchi di mobilità (dovuti a decisioni comunali o in generale territoriali) pari o superiori a 60 giorni.

In tutti i casi il leasing Fiat punta sulla flessibilità, permettendo al contraente di definire al meglio l’importo della rata agendo su anticipo, durata, chilometraggio e ovviamente prezzo di riscatto (qualora si volesse esercitare questa opzione diventando proprietari).

logo fca bank

Come funziona?

Come appena accennato il contraente è pressoché libero di decidere i vari parametri da usare per definire la rata (canone) di leasing Fiat più adatto alle proprie tasche, se privato, o alle esigenze e budget della propria attività se si tratta di un titolare di partita Iva. Ovviamente ci sono dei parametri entro i quali scegliere, ma il margine rimane buono, potendo anche valutare un anticipo pari a zero. Spesso sono presenti anche specifiche promozioni, che possono prevedere anche il pagamento della prima rata dopo diversi mesi. In questi casi si potrebbe arrivare ad una situazione in cui l’auto viene guidata da subito, ma il primo esborso arriva dopo i mesi previsti dal contratto.

Caratteristiche principali

Dobbiamo fare delle distinzioni a seconda che si cerchi un leasing Fiat per auto nuove o per auto usate.

Nel caso delle auto nuove la durata da scegliere può arrivare fino a 60 mensilità. Nel contratto possono essere inclusi e finanziati anche le coperture assicurative e i pacchetti di manutenzione. Il prezzo di riscatto futuro è già definito nel contratto fin da subito. Il tasso dipende dalla durata scelta, importo di riscatto e di anticipo e servizi aggiuntivi inseriti.

Nel caso del leasing Fiat su auto usate (che comunque non possono avere una anzianità superiore a 3 anni) la durata massima può arrivare invece fino a 48 mensilità. Poi rimane la regola generale legata alla scelta dell’anticipo in base alle proprie necessità (che quindi è variabile) e il valore di riscatto definito in fase di sottoscrizione del contratto.

Tra le due ipotesi le differenze sono quindi sostanzialmente sulla durata massima e sul Tan che può conseguentemente essere applicato.

Costi

Il Tasso di Leasing massimo indicato dal foglio informativo ufficiale al 28 luglio 2020 può arrivare fino a 11,30 % per importi inferiori a 25.000 euro (oltre tale importo può arrivare invece al massimo al 10,50%). Le varie promozioni porteranno generalmente ad un notevole abbassamento degli interessi che però non rappresentano le uniche voci di costo a cui prestare attenzione. Sempre dal foglio informativo possiamo infatti evidenziare alcune spese accessorie tra cui:

  • spese di istruttoria: max 350 euro;
  • commissione d’incasso per il canone: 3,50 euro;
  • spese documentazione cartacea: 1 euro per ogni informativa (zero online) – 5 euro per ogni comunicazione aggiuntiva richiesta dal cliente;
  • costo per Km in caso di superamento del chilometraggio eventualmente previsto dal contratto: 20 centesimi;
  • spese per l’eventuale rinnovo del leasing: 250 euro ( si possono aggiungere altre commissioni per aggiornare la documentazione);
  • commissione per l’autorizzazione all’espatrio del mezzo: 5 euro;
  • eventuale pagamento del passaggio di proprietà al termine del Leasing: 280 euro.

Esempio in promozione

immagine Doblò

Come detto le condizioni standard possono variare anche ampiamente in caso di offerte e promozioni. Queste verranno pubblicizzate sul sito ufficiale Fca od ancora su quello Fiat Professional dedicato alle aziende ed ai titolari di partita Iva.

Proprio su quest’ultimo troviamo l’esempio della Doblò che in promozione (luglio 2020) prevede le seguenti condizioni:

  • prezzo di contratto al netto di Iva, messa in strada, IPT e contributo PFU pari a 11.625€;
  • nessun anticipo;
  • durata del contratto di 60 mesi;
  • prima rata dopo 180 giorni;
  • canone pari a 170 euro;
  • maxi rata per il riscatto di 3.817€;
  • TAN di 1,99% e tasso leasing di 2,04%.

Quali alternative?

Affianco al leasing, Fiat propone varie altre soluzioni. Tra queste ricordiamo:

  • il finanziamento classico (rate costanti per la durata del piano di ammortamento scelto, possibilità di zero anticipo e nessuna maxi rata per il riscatto);
  • i finanziamenti più evoluti e flessibili, che presentano generalmente una maxi rata finale da pagare solo se si decide di riscattare il veicolo. Alla pari del leasing in alternativa si può passare ad un altro veicolo nuovo in funzione del valore futuro garantito oppure restituire il mezzo;
  • il noleggio a lungo termine.

Quest’ultimo è quello che per fiscalità e funzionamento durante il periodo di rimborso si avvicina di più al leasing, ma non è un finanziamento vero e proprio e nel contratto non è prevista la possibilità di riscatto.

(approfondimento: Finanziamenti auto tasso zero)

Guida leasing auto
Leasing auto
Leasing Alfa Romeo
BMW Leasing
Fiat Leasing
Leasing Mercedes
Nissan Leasing
Leasing Porsche
Renault leasing
Leasing Tesla
Volkswagen Leasing

Inserito nella categoria: Leasing, Top