Piccoli trucchi per ottenere un prestito in 24 ore

Un’emergenza immediata richiede una risposta altrettanto rapida, ma i tempi che le banche e le finanziarie sono solite riservarsi per poter deliberare sull’erogazione di un prestito sono normalmente superiori alle 48-72 ore dal momento in cui ha sotto mano tutta la documentazione necessaria.

I prestiti in 24 ore sono quindi una realtà fattibile? Una differenza considerevole è dovuta agli importi di cui si ha bisogno ed alle garanzie che si possono offrire. A seconda delle differenti situazioni ci possono quindi essere delle possibilità più o meno concrete di ottenere prestiti anche in una sola giornata, vediamo come.

Prestiti in 24 ore con busta paga o garante

Il primo requisito per una rapida erogazione di un finanziamento è quello di portare con sé tutta la documentazione necessaria, sia quella reddituale che quella personale (CF e documento di identità, ed una bolletta di una utenza). Inoltre bisogna richiedere in modo specifico l’accesso ad un prestito immediato, e di importo basso e di durata breve.

Nel caso non si abbia un reddito dimostrabile (ed allo stesso tempo non si voglia presentare un garante) ma si ha un accredito ricorrente si può fare una richiesta di apertura di credito in conto corrente, che richiede solo il via libera del direttore della banca per cui può essere accordata anche all’istante.

Prestiti in 24 ore senza busta paga e senza garante

La situazione diventa più complicata. Ma l’essere senza una busta paga o senza un garante non significa non essere in possesso di redditi dimostrabili (da lavoro autonomo o da redditi diversi, ecc). Se il requisito principale è la rapidità di erogazione, è bene aver intessuti ottimi rapporti con il direttore della propria filiale perché, in caso di necessità e soprattutto per importi non elevati, è quello chiamato ad approvare la pratica. Un buon sistema per essere in sintonia con la propria filiale è quello di aderire alle proposte di investimento (ovviamente purché queste siano convenienti e rispondano al grado di rischio che si è disposti a tollerare). Non solo si avrà davanti un personale della banca più propenso a venire incontro, ma si avrà anche la possibilità ‘in più’ di poter chiedere un’anticipazione in conto corrente di liquidi, a tassi normalmente non elevati, mettendo come garanzia i propri investimenti.

Approfondimento: Cessione del quinto 24 ore.


Inserito nella categoria: Guida, Top