Prestiti Milano: a chi richiedere un finanziamento?

Ogni zona, Regione e quindi ogni provincia ha una tendenza predominante sulle motivazioni che portano alla richiesta di un finanziamento. In particolare se si considerano i prestiti a Milano, nelle richieste che sono state fatte da gennaio a giugno 2019, a predominare c’è sempre la richiesta per liquidità, seguita da quella per sostenere l’acquisto di un’auto usata, e un gradino sotto per le spese di ristrutturazione della propria abitazione (Fonte: osservatorio Prestitionline – Data rilevazione: 8 luglio 2019).

In percentuale troviamo che la richiesta di liquidità occupa circa il 22% delle domande di finanziamento totali, circa il 16% per l’acquisto dell’auto usata, mentre i prestiti per ristrutturazione circa il 15%. Alle banche e alle finanziarie è utile conoscere le tendenze del mercato, per poter orientare l’offerta in funzione della domanda, o almeno per proporre delle condizioni più mirate alle differenti preferenze. Di contro queste rappresentano informazioni utili anche per i potenziali clienti, che possono così avere un quadro più chiaro su quelli che saranno gli ambiti dove sarà più facile trovare proposte con maggiore concorrenza, e quindi con tassi probabilmente più ragionevoli.

Indice articolo

Banche o finanziarie?

Se si stanno cercando prestiti personali a Milano, non si avranno difficoltà a trovare le filiali di tutti i più grandi gruppi bancari. Non solo, si avrà in più una buona scelta anche per quanto riguarda le offerte di numerosi gruppi bancari diffusi maggiormente al nord, che presentano un forte legame a livello territoriale (una realtà molto diffusa ad esempio con le banche del gruppo BCC o simili).

Ciò nonostante per quanto riguarda i privati è alquanto difficile trovare un’offerta tarata proprio sulla realtà locale, con proposte generalmente ‘standard’. Differente il discorso per i finanziamenti destinati alle aziende, soprattutto quelle medie e grandi, tra i quali è spesso possibile reperire proposte più personalizzate e quindi tarate sulle reali esigenze dell’azienda stessa. Lo stesso discorso riguarda anche le finanziarie con diffusione nazionale. Con un semplice confronto, possibile anche online, si può vedere infatti che per i costi complessivi del finanziamento, l’ubicazione a livello territoriale ha poco peso.

Il discorso cambia se ci si rivolge a finanziarie che operano soprattutto a livello locale, che nelle grandi città come Milano e Roma, risultano essere notevolmente più presenti. In questi casi diventa più probabile trovare soluzioni meno usuali come ad esempio il prestito cambializzato, ma ovviamente si hanno meno alternative per quanto riguarda gli effetti della concorrenza.

Come scegliere?

Non esiste logicamente una soluzione che può essere consigliata al di sopra di ogni altra. Quando si tratta di finanziamenti le varie valutazioni vanno fatte sempre a livello personale, mettendo a confronto:

  • quello che si sta cercando (il tipo di finanziamento ideale per la propria necessità);
  • ciò che si riesce a trovare ed ottenere in relazione ai requisiti personali e reddituali;

Esempi

Di seguito riportiamo alcuni esempi di finanziarie che operano soprattutto o in modo esclusivo nella zona di Milano, volendo però sottolineare che l’elenco non può e non vuole essere esaustivo. Non solo nel corso del tempo possono verificarsi tantissime modifiche sia nell’offerta che nell’ubicazione delle stesse finanziarie:

  • Soluzioni Finanziarie Srl;
  • Selfin Servizi Finanziari;
  • Ti Finanzia Milano;
  • Prestiti Personali Milano;
  • Miros;
  • Professione Prestiti Milano.

prestiti personali milano

A chi rivolgersi quindi?

Quando ci si rivolge a una banca si ha la certezza che il finanziamento proposto sia offerto:

  • direttamente da lei o da una finanziaria appartenente allo stesso gruppo bancario (ad esempio come Agos con Credit Agricole e quindi Cariparma, ecc);
  • da una finanziaria o banca con la quale ci sono degli accordi, che tuttavia non prevedono dei costi di collocamento o mediazione.

Il tutto con un ampio grado di sicurezza sia per quanto riguarda i tassi proposti che per le modalità di rimborso. Aspetti presenti anche se ci si rivolge alle finanziarie più note che, tra le altre cose, erogano direttamente i propri finanziamenti come nel caso di Fiditalia e Agos (non si rischia quindi di dover pagare in più la commissione di intermediazione).

Invece quando ci si rivolge alle finanziarie locali per prima cosa si devono controllare alcuni aspetti fondamentali e cioè:

  • se si tratta di una società autorizzata e vigilata dalla Banca d’Italia;
  • che tipo di autorizzazione ha (ad esempio come mediatore);
  • con quali banche ha accordi (quindi quali sono i prodotti che colloca);
  • quali sono le commissioni che trattiene per il servizio di intermediazione.

In generale non è consigliato procedere con le società che non hanno informazioni trasparenti (N.B. Anche nel preventivo deve essere specificato quale sarà la banca o la finanziaria che di fatto erogherà il prestito) oppure che hanno pareri molto negativi (in primis sul web).

banche online e finanziarie sicurezza

Soprattutto sono da evitare le società che richiedono dei soldi per farsi carico della pratica: se si accetta di procedere la commissione di intermediazione andrà pagata solo in caso di prestito accordato e erogato (spesso con trattenuta sulla somma complessiva erogata). Queste regole valgono anche nel caso in cui si è alla ricerca di soluzioni più particolari, come un prestito cambializzato. Per maggiore sicurezza in quest’ultimo ambito è preferibile rivolgersi:

  • ad una banca (preferibilmente quella con cui si hanno già rapporti da tempo e che quindi potrebbe andare incontro al cliente);
  • a società autorizzate dalla Banca d’Italia come Credito Veloce (n. 160 dell’Albo Unico degli Intermediari Finanziari ex art. 106 TUB) che presenta una sede proprio a Milano che si è andata ad aggiungere a quella centrale di Genzano di Roma.

Inserito nella categoria: Confronto, Top