Ti Anticipo e crediti certificati: come funziona la piattaforma di Banca Ifis?

Le aziende che hanno bisogno di monetizzare rapidamente le fatture a credito ancora non pagate dalla pubblica amministrazione possono utilizzare Ti Anticipo di Banca Ifis. Come traspare dal nome si tratta infatti di un servizio di “anticipo fatture” proposto in modo interamente telematizzato. Attraverso la piattaforma apposita TiAnticipo.it è possibile anche fare preventivi senza impegno e caricare le fatture per le quali si è scelto di procedere.

Approfondimento: Guida a CrediFamiglia di Banca Ifis.

A chi si rivolge?

Possono sfruttare questa modalità le aziende con qualsiasi ragione sociale (quindi sia società di persone che Spa), indipendentemente dal numero di addetti e dal volume del fatturato, che hanno delle fatture presso la Pubblica Amministrazione. L’anticipo della fatture accordate viene effettuato per la precisione da Banca Ifis per le Imprese e prevede poche limitazioni che ad esempio a livello di importo impongono solo una soglia minima di accesso pari a 10 mila euro. Non sono invece previsti limiti massimi.

C’è poi da tener presente che come tutte le proposte di anticipo fatture l’importo liquidato non sarà pari alla cifra effettiva, ma risulterà inferiore al valore nominale della fattura stessa.

(Fonte: Ti Anticipo – Data: 5 luglio 2018)

Quali fatture sono accettate?

Oltre al suddetto importo minimo da rispettare ci sono altre condizioni per poter chiedere l’anticipo delle proprie fatture tramite la piattaforma della banca con sede in veneto. Per semplicità riportiamo tutti i requisiti minimi necessari in modo sintetico:

  • tipo di debitore: verso PA;
  • importo minimo da presentare: 10.000 euro;
  • importo massimo da presentare: non previsto;
  • modalità di presentazione: solo on line con caricamento da piattaforma;
  • caratteristiche fatture: crediti certificati dal Mef, non prescritti.

Anche se sono rispettate tutte queste condizioni il primo passo consigliato è comunque quello di sfruttare il tool gratuito presente sul sito di Ti Anticipo con il quale fare uno o più preventivi anche senza necessità di Login. Una volta vista la somma che potrebbe essere liquidata, se si vuole procedere si dovrà:

  • fare la registrazione se è la prima volta che si usa la piattaforma per la richiesta di anticipo;
  • fare il login se si tratta di un uso successivo al primo.

Come si fa il preventivo?

La richiesta di preventivo è quasi immediata (sul sito si legge addirittura 10 secondi) e alquanto semplice. Vediamola comunque assieme:

  • il primo passo è rappresentato dalla scelta dell’importo della fattura in base al quale fare il preventivo;
  • bisogna poi cliccare sul pulsante giallo con scritto ‘Ottieni il Preventivo’;
  • si arriva così alla pagina successiva dove saranno da indicare la scadenza della fattura e un indirizzo e-mail per ricevere una copia del preventivo fatto (che comunque non sarà vincolante)
  • cliccando su Prosegui si arriva a visualizzare l’importo della somma che potrebbe essere liquidata entro un range minimo e un massimo già stimato.

Bisogna tener presente che il calcolo della somma liquidabile dipenderà dalla scadenza della fattura e soprattutto dalla differenza con la data in cui avviene il calcolo/preventivo: maggiori sono i giorni che mancano e maggiore sarà la differenza trattenuta come compenso per l’anticipo da Banca Ifis.

Come ci si registra?

Per registrarsi basta andare sul form di registrazione e compilare gli spazi indicati, avendo a portata di mano anche i dati sulla partita Iva.

L’indirizzo e-mail e il numero di cellulare da inserire nella schermata devono essere quelli normalmente utilizzati, in quanto servono entrambi per completare la fase di registrazione e confermare la propria identità.

Come si usa la piattaforma?

Ti Anticipo è una piattaforma facile da usare grazie a schermate semplici: l’utente viene guidato dal sistema in modo chiaro anche ad esempio in caso di caricamento delle fatture. Quindi l’uso della piattaforma adatto anche a chi non è solito usare questo tipo di strumenti. Ricordiamo che la procedura si completa anche in maniera totalmente telematica sfruttando la firma digitale oppure può essere fatta anche in modo autografo riferendosi a un responsabile di Banca Ifis.

Può succedere comunque che la procedura si blocchi in fase di caricamento, quando le fatture non sono state trasformate prima in crediti certificati. Questo avviene usando la piattaforma messa a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nel particolare per poter certificare le fatture si deve:

  1. Andare sul sito del Mef e precisamente sul menù ‘Servizi’ scegliendo ‘Imprese’;
  2. Accedere alla piattaforma specifica chiamata Piattaforma dei Crediti Commerciali;
  3. Cliccare sulla dicitura ‘Creditore’ posta nel box in alto a destra per accedere alla piattaforma vera e propria;
  4. Procedere all’autenticazione delle proprie credenziali (effettivamente la registrazione alla piattaforma);
  5. Loggarsi ed utilizzare la funzione “Utilizzi del Credito/Ricerca certificazioni”;
  6. Fare click su download selezionando la certificazione che si vuole.

Commissioni e tempi di valutazione

La commissione consiste nell’importo trattenuto da Banca Ifis sul valore nominale della fattura. Questo non è fisso ma dipende, come già accennato, dal numero di giorni che mancano alla scadenza e dagli importi da accreditare. La tempistica massima indicata da Ti Anticipo è di 10 giorni ed legata soprattutto alla verifica dei dati forniti ed ai tempi ‘tecnici’ necessari per l’accredito delle somme eventualmente concesse.

(Fonte: Ti Anticipo – Data: 5 luglio 2018)

Approfondimento: Guida ai finanziamenti online.

Assistenza e contatti

Si possono usare canali diretti e canali indiretti sia per ricevere informazioni che per avere assistenza. I canali diretti sono la chat live sul sito oppure il telefono. Se si vuole telefonare si deve chiamare dal lunedì al venerdì fino dalle ore 8,30 fino alle ore 13, 30 e poi dalle 14,30 fino alle 17,30 il numero verde 800712433.

Se si vuole usare il metodo indiretto si può compilare il form presente sempre sul sito ufficiale con cui ottenere un contatto successivo da parte di addetti di Banca Ifis.

Aziende
Anticipo fatture
Elicicoltura finanziamenti
Finanziamenti start up
Microcredito
Ti Anticipo

Inserito nella categoria: Guida