Scegliere il miglior prestito da 5000 euro: banche o finanziarie online?

Un prestito da 5000 euro viene considerato facente parte della categoria dei “piccoli prestiti” e perciò richiedibile facilmente anche online ed in tempi abbastanza rapidi. Come cifra rappresenta un importo che è compreso nella totalità dei finanziamenti di natura “personale” che sia le banche che le finanziarie, concedono, ovviamente a condizioni molto differenti.

La soluzione più facile da ottenere

Come tutti i prestiti personali, l’accesso anche ai finanziamenti da 5000 euro è previsto tanto per chi è dipendente, che chi è senza busta paga ma dotato di sufficienti garanzie reddituali. Nel caso in cui fosse necessario rivolgersi a un garante (perché privi di qualsiasi reddito dimostrabile), sarà ovviamente più facile trovare un supporto “esterno”, sia tra amici che tra parenti, per ottenere la firma di “garanzia” sulla richiesta del prestito.

Ma ciò non implica che un prestito da 5000 euro sarà concesso in modo semplice e soprattutto quasi scontato. Il finanziatore vorrà comunque avere le giuste garanzie, per assicurarsi che la somma prestata venga restituita, che saranno rapportate alla situazione specifica e che varieranno tra i diversi Istituti di credito coinvolti.

In senso assoluto quindi non esiste un sistema facile per ottenere il prestito da 5000 euro, anche se le procedure online sono state ideate proprio per ridurre i tempi ed anche le complicazioni burocratiche legate spesso alla richiesta di un finanziamento. Quindi è lecito affermare che chiedendo i prestiti online si potrà contare su una “semplificazione” che potrà essere interpretata in modo differente da chi utilizza queste modalità, ma che comunque rimane presente.

Poi si dovrà vedere di volte in volta se la proposta di Agos, rispetto a quella di Compass, Unicredit o altra banca sia in quel momento la più conveniente e la più facile da ottenere. E a differenza di ciò che si possa pensare la fase di ricerca non è complicata grazie alla possibilità di poter ottenere in modo quasi immediato un preventivo ufficiale ma non impegnativo.

Prestiti o fido?

I 5000 euro rappresentano la cifra più usata dalle banche per accordare le linee di fido sul conto corrente. Ad esempio è la cifra scelta da Webank che beneficia della richiesta online direttamente dall’area personale del proprio conto corrente con tassi che rimangono intorno al 5% e il vantaggio di pagare gli interessi solo sulle somme usate. Tuttavia per chi non ha la possibilità di disporre l’accredito dello stipendio sul conto (condizione praticamente chiesta da qualsiasi banca con rarissime eccezioni), ci sono delle alternative che si comportano in modo analogo, con tempistiche ugualmente “immediate”, e possibilità di pagare gli interessi maturati solo sulle somme che vengono usate.

Tra queste si pone in evidenza il Credit Easy di Unicredit che presenta condizioni interessanti, ovvero:

  • tasso inferiore al 7% (sempre fisso);
  • possibilità di richiesta anche da app mobile, con accredito immediato della somma di cui si bisogno (fino alla somma massima di 5000 euro);
  • formula del credito rotativo (quindi possibilità di poter usare nuovamente le somme che vengono restituite come quota capitale, e che vanno a ripristinare la riserva);
  • possibilità di rimborso a partire da sole 6 rate fino a un massimo di 48 rate.

Come ottenere la liquidità subito?

I tempi che devono essere impiegati da un finanziatore, per valutare l’affidabilità del richiedente e la solidità reddituale può essere compressa a tempi abbastanza ridotti. Tuttavia difficilmente si riuscirà a scendere (al di fuori dei finanziamenti finalizzati) al di sotto delle 36 o 48 ore.

Se l’aspetto della velocità di “concessione” del via libera fino all’erogazione, sono aspetti considerati prioritari, allora di fronte alla necessità di richiedere un prestito 5000 euro, si dovrebbero privilegiare proprio i fidi bancari oppure i prestiti con “prevalutazione” come quello di Unicredit: una volta che la banca ha valutato la fattibilità della concessione (che deve essere fatta con anticipo rispetto all’effettiva necessità), in qualsiasi momento si potrà richiedere una somma al massimo pari a 5000 euro, conoscendo già a monte il tasso di interesse e l’importo della rata che sarà applicato.

Quali possibili soluzioni?

I prestiti da 5000 euro rappresentano una cifra molto diffusa nelle offerte tanto delle principali banche, che delle finanziarie più dinamiche nel mercato dei finanziamenti.

Vediamo perciò un confronto tra una serie di possibili proposte da parte di una delle principali finanziarie, una banca che sfrutta la firma digitale ed una carta revolving.

Ovviamente i tassi di interesse subiranno delle modifiche, ma il gap tra le varie proposte tende a rimanere costante (è sempre consigliato procedere poi a un preventivo diretto, e considerare queste valutazioni di carattere puramente indicativo e orientativo).

Agos Ducato

Con questa finanziaria la rata mensile da rimborsare risulterà di poco superiore ai 118 euro per una durata di 4 anni di rimborso, mentre il Taeg sarà pari al 7,7%. Come spese accessorie ci sono:

  • 200 euro max di spese di istruttoria;
  • 2 euro di gestione pratica mensile;
  • possibilità di assicurare il finanziamento con un surplus sulla rata che varia in funzione della durata e importo (ma è facoltativa).

Findomestic

La banca appartenente al gruppo Bnp Paribas prevede una rata di poco superiore a 125 euro (sempre per un rimborso di 48 rate) e un Taeg al di sopra del 9%. Qui il vantaggio sta però nella richiesta al 100% online tramite l’uso della firma digitale, anche se complessivamente risulta economicamente meno vantaggioso nel confronto.

Cariparma

Una soluzione alternativa al classico finanziamento è quella offerta dalle carte revolving, e questa banca con Cartesia mette a disposizione proprio fino a 5000 euro. I vantaggi sono legati in primis al fatto che si rateizzano solo le cifre effettivamente utilizzate (su cui si pagano quindi gli interessi), oltre che alla funzione che permette di trasformare il credito in disponibilità immediata sul conto corrente con un semplice bonifico. In più il numero delle rate può essere scelto in modo flessibile. Ovviamente dal punto di vista economico è la soluzione meno conveniente, per un tasso che sale inevitabilmente a due cifre.

Conclusioni

Cercare la soluzione più conveniente a priori, rivolgendosi direttamente alla società (che sia Agos o Compass, le Poste o Findomestic, ecc), senza passare per una vera e propria richiesta di preventivo quasi sempre finisce con lo spingere verso le condizioni ‘personalmente’ meno adatte.

Infatti insieme all’aspetto della convenienza vera e propria vanno considerate altre voci non meno importanti, quali la sostenibilità, la facilità di gestione, oltre che la fattibilità e procedibilità della richiesta.


Guida importo prestiti
Prestito 500 euro
Prestito 1000 euro
Prestito 1500 euro
Prestito 2000 euro
Prestito 3000 euro
Prestito 4000 euro
Prestito 5000 euro
Prestito 6000 euro
Prestito 7000 euro
Prestito 8000 euro
Prestito 10000 euro
Prestito 15000 euro
Prestito 20000 euro
Prestito 25000 euro
Prestito 30000 euro
Prestito 35000 euro
Prestito 40000 euro
Prestito 50000 euro
Prestito 60000 euro

Inserito nella categoria: Confronto, Top