Creditis Banca Carige: panoramica ed opinioni sui servizi finanziari

Il Gruppo Creditis è nato in seno a quello della Banca Carige, per offrire sia servizi finanziari che quelli di tipo assicurativo, con un rendimento e un livello qualitativo che ha suscitato interesse da parte del fondo Apollo. Ma qual è la chiave del successo dei suoi prodotti, per lo più concentrati intorno al settore dei prestiti? Un’offerta essenziale ma sufficientemente articolata, in modo da renderla flessibile, senza difficoltà di gestione sia per il lato dell’offerta che della domanda.

I finanziamenti: Dammi il 5, Mysura ma anche Valea

Ad eccezione della sola Carta Valea, che può essere richiesta autonomamente e comodamente online, per poter ottenere un preventivo, ed eventualmente procedere ad una richiesta sui prestiti personali Dammi il 5 e Mysura, bisogna passare tramite una delle filiali delle banche del Gruppo Carige, oppure ci si deve rivolgere ad uno degli intermediari o agenti che abbiano regolare mandato di vendita dei prodotti stessi (non necessariamente si tratterà di agenti monomandatari).

Per quanto riguarda invece le caratteristiche e le condizioni relative a ciascun prodotto, nel dettaglio abbiamo:

  • Valea: si tratta di una carta di credito revolving che offre una linea di credito utilizzabile immediatamente (vedi anche Carta revolving Agos), fino ad esaurimento e ripristino (che avviene seguendo la logica di tipo “rotativo”), che è al massimo di 2000 euro. Per il rimborso a rate i limiti sono solo: 5% di importo minimo della rata rispetto alla cifra rateizzata; tasso Tan del 14,90% e Taeg del 24% circa. Come massimali di utilizzo nei prelievi, non si possono superare i 250 euro giornalieri, a titolo di anticipo contante (quindi con commissione del 4%) ed i 750 euro mensili. Se si richiede l’anticipo contante con bonifico in conto corrente la commissione è dell’1%. Non è previsto alcun canone annuo di gestione, e in caso di estratto conto online non sono previsti costi fissi (1 euro per quello cartaceo). Non ci sono spese di rifornimento carburante, ma in caso di sostituzione della carta per smarrimento o furto bisogna pagare 15 euro una tantum. Anche la carta aggiuntiva segue le stesse condizioni;
  • Mysura: La somma massima che può essere richiesta è di 75 mila euro. Si può ottenere il rimborso con bollettino postale, pagando in più ogni mese 1,2 euro. La durata massima di rimborso è di 120 rate. E’ prevista, al di fuori di promozioni, una spesa di istruttoria che è del 5% sulla cifra richiesta, ma con un massimo di 750 euro. Il tasso Tan è superiore al 13% mentre il Taeg dipende dal tipo di rimborso richiesto, arrivando in media a superare il 17%;
  • Dammi il 5: si tratta di una cessione del quinto della pensione riservata quindi a tutti i pensionati Inps e Inpdap. Gli importi richiedibili devono essere compresi tra i 5 mila e i 64 mila euro, con età massima alla scadenza del richiedente di 78 anni. Durata massima di 120 mensilità, a partire da 48 come minimo, e tasso Tan del 7,9%.

Conclusioni

Il prestito personale Mysura si adatta ad ogni impiego, anche se ha un tasso un po più elevato rispetto a molti finanziamenti online (ad esempio Agos, Ing Direct, Findomestic). E’ invece competitivo il Dammi il 5, che ha un tasso in linea con quelli riservati da molte banche ai dipendenti del pubblico impiego.


Inserito nella categoria: Banche, Top