Prestito personale Che Banca-Compass: pro e contro

Che Banca offre numerosi prodotti molto interessanti, per lo più orientati ai servizi bancari (come il conto corrente e il conto tascabile) e di gestione del risparmio (sono interessanti il conto deposito ed i pronti contro termine, con soglie di ingresso tra le più basse del settore), ma dal punto di vista della sezione dedicata ai finanziamenti (fatta eccezione per i soli mutui che mantengono un proprio appeal) la scelta è veramente esigua. Senza trascurare il fatto che Chebanca propone prestiti come semplice istituto collocatore e non con prodotti propri (il prestito è erogato da Compass).

A dispetto della caratteristica ‘multimediale’ della banca non è possibile procedere ad un preventivo on line ma è necessario riferirsi ad una delle filiali presenti sul territorio. Inoltre i finanziamenti ottenibili con Chebanca sono da ricondurre al solo “prestito personale”.

Caratteristiche del prestito Chebanca!: poca scelta e poca originalità

Il prestito di Chebanca è disponibile nella sola versione del “tasso fisso”. Non sono previste spese di incasso rid e né commissioni finanziarie (ovvero spese di istruttoria pari a zero indipendentemente dall’importo richiesto).

Nel caso di estinzione anticipata del prestito, bisognerà corrispondere una penale di estinzione pari all’1% del capitale residuo. Il tasso medio effettivo globale è intorno al 10%, mentre il taeg (con tutte le voci di costo anche accessorie) rasenta il 16%.

Il prestito di Chebanca o di Compass: spazio alla “confusione”

Purtroppo i dualismi provocano sempre un po di disorganizzazione, per cui, nonostante si tratti di un prodotto caratterizzato da pochi fronzoli, presentandosi di fatto strutturalmente dotato di una certa trasparenza e facilità di comprensione (nessuna opzione che permette di rendere più flessibile o gestibile il finanziamento stesso), potrebbero non mancare occasioni di ritrovarsi in una situazione impregnata da confusione.

Infatti Chebanca, come detto, si propone come semplice collocatore, e nel caso di problemi, reclami e contenziosi bisognerà rivolgersi a Compass. Pur trattandosi di due società che fanno capo a Mediobanca i canali di comunicazione rischiano comunque di risultare fragili, confusi e poco utili dal punto di vista pratico.

Conclusioni

Il prestito Chebanca è quindi un classico prestito personale, con dei costi non così vantaggiosi da suggerirlo come prima scelta, con in più le difficoltà collegate al ruolo da mero intermediario/collocatore ricoperto dalla banca che a sua volta sembrerebbe essere il principale referente.


Inserito nella categoria: Banche, Top