Guida alla cessione del quinto Bnl

La gestione di prestiti personali con rimborso tramite trattenuta a monte della rata su pensione o emolumenti, ovvero la formula tipica della cessione del quinto, viene gestita da Bnl tramite la propria sezione appositamente dedicata, ovvero la Bnl Finance.

A seconda che si rientri nella categoria dei pensionati, oppure dei dipendenti (sia pubblici che privati, ma con convenzioni particolari dedicate solo ai primi, come nel caso dei carabinieri e forze armate), si potrà richiedere una consulenza, il calcolo, ed eventualmente procedere con la richiesta rispettivamente della:

Quest’ultima è rivolta sia ai dipendenti Privati (o Parapubblici) oppure la Cessione che a quelli pubblici o Statali.

Caratteristiche della soluzione Bnl per chi è in pensione

Si tratta di una cessione del quinto, che rispetta le condizioni imposte dalla convenzione Inps, appositamente istituita con i primari istituti di credito, che può essere richiesta da tutti i pensionati, e che prevede un’età massima alla scadenza del prestito di 90 anni (in linea appunto con il prestito Inpdap).

L’importo massimo finanziabile è di 75 mila euro a partire da un minimo di 1.200 euro (tenuto presente il limite della quota cedibile), mentre per il rimborso si può optare (fatti salvi i limiti imposti dalla legge per la componente anagrafica) da un minimo di 24 rate fino ad un massimo di 120. Il tasso Tan è fisso per tutta la durata del finanziamento.

Riportiamo per chiarezza le condizioni indicate dal sito ufficiale Bnl per un importo totale di 24 mila euro da restituire in 10 anni. Almeno fino a fine marzo 2019 il Tan è pari al 6,90% mentre il Taeg è 7,29%. La cessione del quinto della Pensione Bnl non prevede spese di istruttoria e commissioni di incasso mentre l’imposta di bollo è pari a 16 euro. L’esempio proposto si riferisce ad un pensionato di 69 anni alla fine del prestito.

(Fonte: sito Bnlfinance.it – Data: 17 gennaio 2019)

Caratteristiche della soluzione Bnl per chi è un dipendente pubblico

Per i destinatari di convenzioni sono previsti dei tassi agevolati (che vanno richiesti sulla base della propria convenzione, richiedendo quindi il calcolo della cessione ad hoc). In tutti i casi la somma massima finanziabile è fino a 75 mila euro, da rimborsare in un arco temporale compreso tra le 24 e le 120 rate.

Come requisiti minimi è richiesto solamente il contratto a tempo indeterminato, purché siano trascorsi 3 mesi dalla data di assunzione, tranne che nel caso in cui ci siano delle restrizioni previste dalle proprie amministrazioni di appartenenza (per l’età massima alla scadenza valgono i limiti imposti dalla legge e dai limiti dell’età pensionabile).

Anche in questo caso proponiamo le condizioni indicate dal sito ufficiale della banca facente parte del gruppo Bnp Paribas. Si tratta di un esempio riferito ad un dipendente pubblico trentacinquenne per un importo totale di 30 mila euro. Il Tan dedicato da Bnl fino al 31 marzo 2019 ai dipendenti statali è pari al 4,99% per una rata di 250 euro in un piano di ammortamento decennale. L’imposta di bollo è a carico dell’istituto di credito.

(Fonte: sito Bnlfinance.it – Data: 17 gennaio 2019)

Caratteristiche e requisiti della cessione del quinto Bnl per i dipendenti privati oppure parapubblici

L’importo massimo richiedibile in questo caso scende a 50000 euro, da restituire sempre in un orizzonte temporale compreso tra i 2 ed i 10 anni. Questo finanziamento potrà essere richiesto dai dipendenti di aziende private con più di quindici dipendenti oppure di aziende parapubbliche (partecipate cioè per almeno il 40% da enti statali). In entrambi i casi l’anzianità lavorativa richiesta è di 6 mesi. Il Tan riportato dal sito Bnl (offerta valida fino al 31/01/2019) è pari al 9,23% per un importo di 24 mila euro da restituire in 120 rate (età del richiedente 45 anni).

(Fonte: sito Bnlfinance.it – Data: 17 gennaio 2019)

Come trovare la soluzione più adatta o conoscere eventuali convenzioni?

Alla pagina preposta del sito Bnl è possibile fare una ricerca mirata, partendo dall’individuazione della propria categoria e poi compilando gli spazi richiesti

Si potrà quindi decidere se rivolgersi all’agenzia più vicina, se richiedere una consulenza o se chiamare il numero verde 800 929399.

Se si sceglie l’opzione “Richiedi una consulenza” si viene mandati a un form per essere ricontattati mentre chiamando il numero verde si può lasciare il dato di contatto preferito per essere poi rimandato ad un consulente per ottenere in seguito eventualmente anche un preventivo.

Più nel dettaglio con il numero verde (gratuito chiamando da fisso nazionale, con risposta da operatore dalle 9 alle 18 nei giorni che vanno dal lunedì al venerdì) si potranno ricevere:

  • documentazione precontrattuale;
  • informazioni sulle caratteristiche essenziali di un prodotto (compresa la cessione del quinto bnl oppure Hello Bank);
  • info su effetti e conseguenze derivanti dalla conclusione anticipata dei contratti.

Se invece si ha bisogno di ottenere i conteggi estintivi, per poter anche solo valutare la possibilità di un rinnovo di cessione, il contatto da usare è un altro e cioè:

In entrambi i casi dovrà essere inviato anche l’apposito modulo per la richiesta adeguatamente compilato e firmato.

Conclusioni: conviene?

Le possibilità di scelta e di accesso a prodotti destinati alla cessione del quinto da parte di Bnl (vedi anche Prestiti BNL) si moltiplicano, grazie anche al canale offerto tramite Hello!Bank, anche se l’aspetto dei tassi rimane allineato. L’unica pecca rilevabile, considerata anche la componente assicurativa sempre a carico di Bnl, è l’impossibilità di poter procedere, secondo i canali tradizionali, ad un preventivo e calcolo della cessione online.


Inserito nella categoria: Cessione, Top