Carte revolving Compass: meglio Flex o Flex Gold?

La carta revolving Compass più nota è, paradossalmente, la Bancoposta più, collocata da Poste Italiane (vedi Prestito Bancoposta) , ma di fatto emessa dalla società finanziaria. La stessa colloca direttamente una buona scelta di carte di credito, la maggior parte delle quali dotata di rimborso rateale, come la Flex Compass, disponibile anche in una versione Gold. Entrambe sono carte di credito a saldo o revolving,

Richiesta ed estinzione della carta revolving Compass?

Per richiedere la carta Compass si può avanzare la richiesta online oppure da filiale (tranne che per Bancoposta Più dove la richiesta deve passare per uno sportello Bancoposta). Per fare una richiesta di estinzione bisogna inviare una comunicazione con raccomandata, allegando anche la carta debitamente annullata, ma solo dopo essersi accertati che l’intero importo acquistato e rateizzato tramite la carta sia stato interamente restituito.

Per richiedere la carta revolving ed a saldo, basta essere maggiorenni, residenti in Italia, avere un’utenza intestata ed una documentazione reddituale (può essere richiesta anche senza busta paga se si hanno altri redditi dimostrabili). Non bisogna essere titolari di un conto corrente, essendo prevista la possibilità di rimborso con bollettini postali.

Caratteristiche della carta revolving Flex di Compass: costi e funzionamento

Sia che si scelga la versione Flex compass classica che la Flex Gold, la formula usata è quella di un importo fisso di interessi, con livelli decrescenti all’aumentare del plafond accordato. La versione Gold gode di tassi più bassi, sconta un canone di gestione annua fisso (pari a 40 euro), ed è corredata di un pacchetto di coperture assicurative.

Durata Importo
da 24 a 84 mesi da 5.000€ a 30.000€

Un’altra differenza è nel plafond, che per la Flex standard può essere di 1500, 2500 e 3000 euro, senza l’applicazione di un canone fisso ma con una commissione mensile di uso sul saldo utilizzato pari a 0,90%, e con interessi fissi (importi con Taeg comunque elevato che varia dai 22,60% e 24,76% a seconda degli importi rateizzati e delle durate). La durata di rimborso è fissa, potendo scegliere tra: 12 mesi, 18, 24 mesi e 36. Non sono applicate commissioni di rifornimento carburante, quella per l’anticipo contante (massimo 300 euro al giorno) è del 3%, e l’importo minimo rateizzabile è di 180 euro.

Invece per il calcolo della Flex Gold si ha l’applicazione degli interessi sull’importo rateizzato, con Tan fisso al 9,90% e Taeg fino a poco meno del 15%. La rata minima è pari al 5%del saldo (che non può essere inferiore a 100 euro). Il fido massimo è di 3 mila euro e si può sfruttare il servizio Contante express che ha una commissione di anticipo contante ridotta all’1%. Sia la versione Flex classic che la Gold sono su circuito Mastercard, mentre le altre carte (come la carta conto Compass) funzionano su Visa.

Approfondimenti
Prestiti Compass
Carta revolving Compass
Cessione del quinto Compass
Compasspay

Inserito nella categoria: Revolving, Top